15 Ottobre 2020 - 11.04

“Vado o no?” Ecco come calcolare la probabilità di incontrare un positivo Covid-19 a un evento

Stimare il rischio della presenza di un contagiato da Covid 19 andando ad un evento piuttosto che ad un altro.  Non è fantascienza: è stata attivata infatti da pochi giorni la piattaforma digitale “Eventi e Covid-19” (http://covid19eventi.datainterfaces.org). Sviluppata dalla Fondazione ISI di Torino, interattiva e accessibile a tutti

L’obiettivo è sempre lo stesso: ridurre il più possibile la diffusione del virus. 

Ma come funziona?

Accedendo al sito, si visualizza una mappa dell’Italia, suddivisa per province e caratterizzata da diverse gradazioni di colore. Basata sui dati ufficiali sulla diffusione del Covid-19 forniti dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, la mappa mostra la probabilità (0/100%) che almeno un individuo positivo sia presente a un evento in una determinata provincia. 

Il rischio viene calcolato sulla base di tre fattori, che l’utente può controllare sulla parte sinistra del sito: il numero di partecipanti all’evento (da 10 a 20000 persone), la stima della prevalenza di casi nella specifica provincia (rilevati dal sistema di sorveglianza in un intervallo che va dai 7 ai 10 giorni precedenti) e il fattore di sottostima delle infezioni (che introduce un fattore correttivo della reale prevalenza di infetti).

La piattaforma è dinamica: i dati relativi ai nuovi casi vengono aggiornati quotidianamente, in concomitanza con la loro elaborazione e diffusione da parte della Protezione Civile. In questo modo, le stime seguono sempre la reale evoluzione del contagio.

RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA