5 Dicembre 2022 - 15.59

Maxi frode sui carburanti nel Vicentino: sanzione da 8 milioni di euro

(ANSA) Una verifica fiscale, eseguita dall’Ufficio delle Dogane di Vicenza, ha portato alla scoperta
di un ampio traffico illecito internazionale di carburanti, con una evasione di IVA per oltre 4 milioni di euro e l’applicazione di sanzioni per oltre 8 milioni di euro.
Grazie al monitoraggio sui flussi di carburante, all’incrocio dei dati estratti dalle banche dati disponibili, all’attivazione della cooperazione amministrativa con le autorità fiscali estere
nonché all’esame della documentazione sulla regolare applicazione dell’Iva intracomunitaria per gli anni d’imposta dal 2016 al 2018, i funzionari dell’Agenzia Accise, Dogane e Monopoli (Adm) hanno stabilito il coinvolgimento di una società con sede legale nel vicentino nella frode nel commercio di carburanti per autotrazione.
Il meccanismo fraudolento consisteva nell’utilizzo di false dichiarazioni d’intento emesse da società cartiere fittiziamente interposte nella filiera commerciale e nell’emissione di fatture per operazioni inesistenti. Lo schema illecito, oltre che realizzare l’ingente evasione fiscale, ha permesso ai suoi
autori di beneficiare di una vera e propria alterazione, in loro favore, delle regole di mercato.
Infatti, il carburante acquistato senza applicazione dell’Iva veniva rivenduto ai distributori stradali concretizzando una significativa concorrenza sleale, con grave danno per gli operatori commerciali del settore che agiscono correttamente.

egitto
AGSM AIM
duepunti
AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
ABALTI
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

egitto
AGSM AIM
duepunti
AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
ABALTI
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA