2 Dicembre 2022 - 11.50

VENETO – Maxi truffa sui social con minacce: sequestrati siti internet, pagine Facebook e video Youtube

 La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Padova, coordinata dalla Procura della Repubblica patavina, a conclusione di un’indagine su una serie di truffe relative a falsi investimenti finanziari, pubblicizzati anche online su siti internet e canali social, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. del Tribunale, che ha disposto l’oscuramento di due siti internet, tre profili Facebook e la rimozione di diversi filmati dalla nota piattaforma di condivisione YouTube.

Il provvedimento, notificato ai provider che forniscono i servizi informatici di gestione delle pagine web e dei social network, è diretto a interrompere l’operato del soggetto ritenuto autore delle condotte truffaldine, un quarantanovenne di origine padovana, che si avvaleva anche della rete internet per circuire gli ignari investitori, che, attirati dalla prospettiva di floridi guadagni, sarebbero poi caduti nella trappola dei falsi investimenti in strumenti finanziari, arrivando, in alcuni casi, anche a essere minacciati all’atto della richiesta di restituzione del capitale investito. Allo stato, fermo restando che per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza in relazione alla vicenda in esame sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna, la persona in parola è sottoposta a indagini in ordine ai reati di truffa, in ragione di false operazioni di investimento attuate per un valore di oltre duecentomila euro, abusivismo finanziario e minacce.

Le indagini, eseguite dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Padova, hanno consentito di individuare, in maniera tempestiva, il soggetto che avrebbe organizzato l’articolato sistema di frode, contattando le vittime sia personalmente sia tramite i canali online, poi sottoposti a sequestro, al fine di scongiurare il protrarsi della abusiva attività finanziaria e il reiterarsi delle condotte truffaldine a danno di ulteriori clienti.

L’operazione di servizio testimonia l’impegno della Guardia di Finanza nel contrasto dei fenomeni di abusivismo bancario e finanziario, anche a mezzo web, a tutela del risparmio dei cittadini in tutte le sue forme, come sancito dalla Costituzione.

egitto
AGSM AIM
duepunti
AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
ABALTI
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

egitto
AGSM AIM
duepunti
AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
ABALTI
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA