15 Novembre 2021 - 11.09

Musica: la splendida invasione dei cantanti vicentini

Madame, Sangiovanni, Gianmaria, Nicol, Leiner e ovviamente Francesca Michielin…

di Alessandro Cammarano

È davvero un momento d’oro per la musica pop “made in Vicenza” (e dintorni), con una parata di ragazzi talentuosi che animano – o hanno animato – i talent show nazionali.

Indipendentemente dai gusti musicali di ciascuno, che sono ovviamente personalissimi – chi scrive non rivelerà le proprie preferenze nemmeno sotto tortura – è innegabile che le “nuove leve” del pop, genere in cui un po’ grossolanamente ricomprendiamo trap rap ecc. ma i puristi sapranno perdonare, stiano scalando le classifiche e sbancando i botteghini.

Vicenza non è nuova nell’ imporsi nel panorama della musica cosiddetta “leggera”: qualche mese fa ricordavamo la parabola artistica di Flo Sandon’s, ma non si possono dimenticare esponenti di spicco della dance anni Ottanta come George Aaron – al secolo Giorgio Aldighieri – che ha venduto milioni di copie delle sue “Somebody” e “She’s a devil” conquistandosi un successo per lo meno europeo e diverse decine di svenimenti di ragazzine.

E chi non ricorda i Los Locos – ovvero Roberto Boribello “Borillo” e Paolo Franchetto – che con “Mambo Mix” e “El Meneaito” di sono portati a casa una carrettata di dischi di platino?

Il panorama musicale odierno è sostanzialmente cambiato: la notorietà viene pochissimo dalle discoteche, concentrandosi sul web – le nuove leve provengono in prevalenza da YouTube – e sugli show televisivi.

L’apripista della nuova stagione vicentina è senza dubbio la bassanese Francesca Michielin, rocker nell’anima ma capace di farsi portare dalla melodia e soprattutto dal rap. Dopo la vittoria, sedicenne come Gigliola Cinquetti a Sanremo con la quale condivide l’aura di “brava ragazza”, nel 2011 non ha sbagliato un colpo, compreso quello della costante collaborazione con la premiata ditta Fedez.

Tra i pionieri della new generation c’è anche Leiner Riflessi, colombiano di nascita ma zuglianese d’adozione, anche lui figlio di X-Factor – partecipò all’ottava edizione – nel 2016 diventò il frontman dei Dear Jack, emersa in Amici 13, dopo l’abbandono del gruppo da parte di Alessio Bernabei ma già nel 2017 lasciava il gruppo per riprendere la sua carriera da solista.

Ma veniamo alle star, perché a giudicare dai numeri di stelle si tratta, di questo fortunato momento vicentino.

La regina indiscussa è la creatina (di Creazzo) Madame, che con il suo “urban” senza compromessi ha conquistato non solo la Generazione Zeta. Testi graffianti, ricchi di “codici” diretti ad un pubblico ben preciso, carattere spigoloso che deve essere piaciuto subito a quel genio che è Caterina Caselli – anche se poi è passata sotto l’ala di Paola Zukar – e una produzione che non lascia indifferenti, oltre a tutti i “featuring” di colleghi famosi che fanno la fila per cantare con lei. Può piacere o meno – ai bacchettoni darà sicuramente fastidio il suo essere gender fluid – ma i numeri sono tutti a suo favore. Secondo i dati FMI sono trentatré settimane che il suo album “Madame” si mantiene tra i primi dieci più venduti in italia e con “L’anima” nel 2019 si è portata a casa un doppio disco di platino.

Più “adolescenziale” l’alter-ego maschile – i due sono parecchio amici – di Madame, ovvero Sangiovanni, Giovanni Piero Damian (di Grumolo), anche lui figlio della Sugar e soprattutto di “Amici” dove nel 2021 è arrivato primo nella categoria cantanti e secondo in classifica generale. Look da bravo ragazzo anche se, pare, che il nome d’arte glielo abbia suggerito la mamma che gli diceva «la faccia di un santo». Canzoni garbate, tanto autotune, produzioni complementari a quelle di Madame ma più “morbide” e stuoli di ragazzini adoranti. Ah… lo scorso maggio il suo primo EP ci ha messo una settimana ad aggiudicarsi un disco di platino e “Malibu” è stato uno dei tormentoni dell’estate.

Il nuovo fenomeno, ancora una volta targato Amici, è la 21enne Nicol Castagna di Valdagno, in arte semplicemente Nicole. Look da “maschiaccia”, occhi di un azzurro penetrante, sguardo di sfida al mondo. Ha cominciato nel 2017 pubblicando su YouTube video in cui cantava cover, guadagnandosi un marasma di visualizzazioni prima di cominciare a proporre i pezzi di cui è autrice. In attesa del suo primo disco di platino la sua “Onde” è decisamente “sulla cresta”.

Tutto da scoprire è il 19enne Gianmaria (Volpato), altro vicentino alla corte di XFactor: gigantone di quasi due metri, più timido che tormentato – potrebbe essere un bene – con uno stile personalissimo. Biondo tinto, stima molto Madame, che a sua volta ricambia. L’altra sera Emma gli ha assegnato “Amandoti” dei CCCP e lui se l’è cavata alla grande.

Che dire: in bocca al lupo ragazzi! Il pericolo “gatto in tangenziale” sembra superato, da qui in avanti tocca a voi.

Alessandro Cammarano

AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA