29 Settembre 2022 - 15.57

I carabinieri recuperano 9 bici rubate per un valore di 30 mila euro: si cercano i proprietari (foto)

Nei giorni scorsi i Carabinieri del nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Thiene, durante specifici servizi perlustrativi finalizzati alla repressione dei reati predatori, hanno rinvenuto e recuperato nove biciclette del valore commerciale di oltre 30 mila euro, già pronte, con ogni probabilità, per essere trasportate all’estero.

Erano circa le 20:30 del 18 agosto scorso quando l’equipaggio di turno, mentre si trovava in perlustrazione sulla via dell’artigianato di Breganze, veniva avvicinato da un cittadino del luogo il quale segnalava che poco distante, nel campo adiacente alla zona artigianale, mentre era in passeggiata, aveva appena notato in stato di abbandono diverse biciclette tipo mountain bike, da corsa, ed alcune elettriche.

Viste le circostanze di tempo e di luogo, i militari si portavano immediatamente sul posto ed effettivamente costatavano che le biciclette dal valore cadauno che supera di gran lunga i duemila euro dei marchi come: Bianchi, Trek, Pinarello, Scott, Olympia, Conway, Corratec e Giant, erano state scaricate in quel luogo da poche ore ed erano pronte quasi sicuramente per essere prelevate da qualche complice della banda di ladri, caricate su un mezzo pesante e magari esportate all’estero. È bastato un attimo ai militari della radiomobile per comprende che le biciclette potevano essere provento di furto; infatti, gli immediati controlli tramite la banca dati in uso alle forze di polizia, permettevano subito di accertare che, almeno una di queste, era di sospetta provenienza furtiva ed era stata rubata, da pochi giorni, all’interno di un garage condominiale nel trevigiano, dopo che ignoti avevano tagliato il basculante e forzato la serratura.

Subito dopo i militari, senza alcuna esitazione, hanno fatto recuperare le biciclette e le hanno custodite presso la sede del comando in via Lavarone di Thiene per i successivi accertamenti finalizzati all’individuazione delle eventuali vittime di furto. Grazie alle immediate ricerche diramate ai vari comandi Arma presenti in maniera capillare in tutte le province del Veneto e delle altre regioni limitrofe, si è potuto risalire a sei proprietari, residenti nella vicina provincia di Trento e Treviso, che avevano effettivamente subito il furto della propria bicicletta.

Dalle indagini condotte in questi giorni è emerso infatti quanto già si sospettava, ovvero che tutte le costose biciclette erano state trafugate la notte tra il 17 e 18 agosto, scassinando i garage sotterranei di alcuni condomini di una piccola località vicino Rovereto, mentre altre era state rubate qualche notte prima in zona Conegliano, sempre utilizzando la stessa tecnica per forzare i basculanti.

Nella mattinata di ieri 28 settembre, presso il Comando di Via Lavarone, sono avvenute le operazioni di restituzione dei velocipedi ai quattro cicloamatori che, quando hanno rivisto le proprie biciclette, che ormai credevano perse per sempre, non hanno saputo nascondere la loro commozione. Nei prossimi giorni invece saranno restituite ai legittimi proprietari del trevigiano la bici da corsa marca Trek e la Mountain bike Olympia.

Le foto delle restanti tre biciclette, delle quali ad oggi non è stato ancora possibile rintracciarne i proprietari, sono di seguito riportate e, laddove venga riconosciuta la propria, in riferimento al rinvenimento avvenuto lo scorso 18 agosto 2022, basta contattare la Centrale Operativa del Comando Compagnia di Thiene al numero 0445-313600

AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
ABALTI
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

AGSM AIM
CAPITALE CULTURA
ABALTI
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
UNICHIMICA