21 Gennaio 2022 - 9.37

Oggi altre quattro regioni in arancione, ma non il Veneto

Altre quattro regioni in arancione: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. È questo il quadro che emerge dagli indicatori sull’andamento dell’epidemia da Covid-19. Si aggiungono alla val d’Aosta che è già in arancione mentre in bianco rimangono Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria. La media delle terapie intensive occupate in tutta Italia è al 17,3%, in area medica è al 31,6%. Ci sono 2011 nuovi contagiati settimanali su 100mila abitanti. Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà oggi l’ordinanza. Piemonte e Friuli Venezia Giulia con Sicilia e Abruzzo Peggiora la situazione in Piemonte che ha le terapie intensive occupate al 22,8% e in Friuli Venezia Giulia con l’occupazione nei reparti dei malati più gravi al 22,9%. Male anche la Sicilia che sta al 20,2% in terapia intensiva e in Abruzzo che ha il 22,2% dei posti occupati. desc img EMERGENZA SANITARIA Gli indicatori per stabilire il colore delle Regioni Lombardia Lazio e Veneto Scende invece il livello critico in Lombardia dove ci sono il 15% dei posti occupati in terapia intensiva e il 35,6% in area medica. Sta meglio anche il Lazio: 17% in terapia intensiva, 29,8 % in area medica. Il Veneto che è stato in bilico per tutta la settimana rimane in giallo con il 18% in terapia intensiva e il 25,8% in area medica. In giallo anche Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria , Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Toscana e Veneto. NEGOZI E GREEN PASS, COSA DICONO LE REGOLE Green pass nei negozi, le deroghe nel Dpcm. Si va verso la revisione del sistema dei colori delle regioni Dove serve il green pass base e rafforzato tra lavoro, negozi, bar e ristoranti Obbligo vaccinale over 50 e green pass per negozi e trasporti da quando scattano? Tutte le regole del nuovo decreto Green pass, dove serve in base al nuovo decreto Green pass base per i negozi, no dei commercianti a verifiche ovunque Le regole dell’arancione In zona arancione tutte le attività rimangono aperte ma nei bar e nei ristoranti possono entrare soltanto i possessori di green pass rafforzato. Per chi non ha il green pass rafforzato in zona arancione ci sono divieti ulteriori rispetto alle altre zone: 1) Non può uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di «lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune»; 2) Non può accedere agli impianti di risalita delle piste da sci; 3) Non può entrare nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi; 4) Non può partecipare ai corsi di formazione in presenza; 5) Non può praticare gli sport di contatto.

Oggi altre quattro regioni passeranno in zona arancione: si tratta di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. Questo il quadro mostrato dagli indicatori della pandemia da Covid-19. Queste regioni si aggiungono alla val d’Aosta, Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria, già passate a livello successivo. Sul territorio nazionale, la media di terapie intensive occupate è il 17,3%, mentre in area medica è il 31,6%. Il ministro Speranza oggi firmerà una nuova ordinanza.

La situazione in Piemonte è peggiorata rapidamente, con le terapie intensive occupate al 22,8%; in Friuli il dato è leggermente peggiore (22,9%). Anche in Sicilia e Abruzzo i malati gravi ora sono superiori al 20%.

Scende il livello critico in Lombardia: ora i malati in terapia intensiva sono solo al 15%; anche in Lazio la situazione è migliorata. Il Veneto, che è stato in bilico per tutta la settimana, rimane giallo grazie ad un’occupazione delle terapie intensive del 18%. In giallo anche Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria , Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento e Toscana.

Si ricorda che in arancione tutte le attività restano aperte ma nei bar e nei ristoranti possono entrare solo i possessori di green pass rafforzato. Chi sprovvisto della certificazione deve rispettare le seguenti regole:

1) Non può uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di «lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune»;
2) Non può accedere agli impianti di risalita delle piste da sci;
3) Non può entrare nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi;
4) Non può partecipare ai corsi di formazione in presenza;
5) Non può praticare gli sport di contatto.

Altre quattro regioni in arancione: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. È questo il quadro che emerge dagli indicatori sull’andamento dell’epidemia da Covid-19. Si aggiungono alla val d’Aosta che è già in arancione mentre in bianco rimangono Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria. La media delle terapie intensive occupate in tutta Italia è al 17,3%, in area medica è al 31,6%. Ci sono 2011 nuovi contagiati settimanali su 100mila abitanti. Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà oggi l’ordinanza. Piemonte e Friuli Venezia Giulia con Sicilia e Abruzzo Peggiora la situazione in Piemonte che ha le terapie intensive occupate al 22,8% e in Friuli Venezia Giulia con l’occupazione nei reparti dei malati più gravi al 22,9%. Male anche la Sicilia che sta al 20,2% in terapia intensiva e in Abruzzo che ha il 22,2% dei posti occupati. desc img EMERGENZA SANITARIA Gli indicatori per stabilire il colore delle Regioni Lombardia Lazio e Veneto Scende invece il livello critico in Lombardia dove ci sono il 15% dei posti occupati in terapia intensiva e il 35,6% in area medica. Sta meglio anche il Lazio: 17% in terapia intensiva, 29,8 % in area medica. Il Veneto che è stato in bilico per tutta la settimana rimane in giallo con il 18% in terapia intensiva e il 25,8% in area medica. In giallo anche Calabria, Campania, Emilia Romagna, Liguria , Marche, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Toscana e Veneto. NEGOZI E GREEN PASS, COSA DICONO LE REGOLE Green pass nei negozi, le deroghe nel Dpcm. Si va verso la revisione del sistema dei colori delle regioni Dove serve il green pass base e rafforzato tra lavoro, negozi, bar e ristoranti Obbligo vaccinale over 50 e green pass per negozi e trasporti da quando scattano? Tutte le regole del nuovo decreto Green pass, dove serve in base al nuovo decreto Green pass base per i negozi, no dei commercianti a verifiche ovunque Le regole dell’arancione In zona arancione tutte le attività rimangono aperte ma nei bar e nei ristoranti possono entrare soltanto i possessori di green pass rafforzato. Per chi non ha il green pass rafforzato in zona arancione ci sono divieti ulteriori rispetto alle altre zone: 1) Non può uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di «lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune»; 2) Non può accedere agli impianti di risalita delle piste da sci; 3) Non può entrare nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi; 4) Non può partecipare ai corsi di formazione in presenza; 5) Non può praticare gli sport di contatto.
VICENZA JAZZ
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

VICENZA JAZZ
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA