10 Luglio 2024 - 15.50

NORDEST – Aggredisce i carabinieri: muore dopo essere stato colpito con taser

a notte scorsa in Alto Adige, un uomo è deceduto a seguito di un malore dopo essere stato fermato dai carabinieri con l’uso del taser. La Procura di Bolzano ha avviato un’inchiesta per accertare le cause del decesso e ha disposto un’autopsia nell’ambito di un procedimento penale contro ignoti.

L’uomo aveva chiamato il 112 in evidente stato di agitazione, segnalando la presenza di persone non meglio precisate fuori dalla sua stanza. All’arrivo dei carabinieri con il personale sanitario, l’uomo, in evidente stato confusionale presumibilmente dovuto all’uso di alcool e stupefacenti, ha rifiutato l’accesso e ha iniziato a dare in escandescenze. In seguito, si è lanciato dalla finestra da un’altezza di circa 2,5 metri. Nonostante la violenta caduta, si è rialzato e ha tentato di aggredire i carabinieri, che hanno quindi utilizzato il taser per immobilizzarlo.

Dopo essere stato bloccato, i sanitari sono intervenuti per prestare le cure necessarie. Tuttavia, poco dopo, l’uomo ha accusato un malore. Nonostante le manovre di rianimazione eseguite dal medico, è stato colpito da un arresto cardiocircolatorio e, dopo oltre un’ora, è deceduto.

Durante la successiva perquisizione della stanza, i carabinieri hanno trovato alcune dosi di stupefacenti, presumibilmente cocaina, e vari alcolici, ritenuti la probabile causa del grave stato di agitazione e confusione dell’uomo.

VICENZA CITTA UNIVERSITARIA
AGSM AIM
duepunti
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

VICENZA CITTA UNIVERSITARIA
AGSM AIM
duepunti
CAPITALE CULTURA
UNICHIMICA