6 dicembre 2018 - 13.00

L’AUDIO DELLE VOLANTI E LA VERSIONE DELLA POLIZIA DOPO LA BAGARRE IN CENTRO

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

(sopra: l’audio della pattuglia delle volanti la sera dell’intervento davanti al bar Geco)

Con un comunicato stampa la Questura di Vicenza ricostruisce i fatti avvenuti davanti al bar Geco di Vicenza sabato notte. Un episodio che ha scatenato polemiche dopo che la presunta vittima di un furto di cellulare è stata a sua volta denunciata. La vicenda è finita anche in Parlamento con un’interrogazione al Ministro degli Interni presentata da Pierantonio Zanettin di Forza Italia. Una ricostruzione della vicenda era stata fatta anche dal consigliere comunale Jacopo Maltauro (vedi testo del post in fondo all’articolo).

“Nella nottata di sabato sera -scrivono dalla Questura- personale delle Volanti interveniva presso un esercizio pubblico situato nel centro storico per una segnalazione inerente il furto di un cellulare ai
danni di un cliente.
Giunti sul posto, gli agenti riscontravano che due persone, indicate dalla persona offesa B.L. quali presunti autori, erano state trattenute all’interno del locale.
Gli operatori facevano uscire gli avventori per procedere in sicurezza al controllo dei due soggetti, senza rinvenire addosso ai medesimi il cellulare rubato o altre tracce di reato.
I soggetti venivano sottoposti agli accertamenti del caso ed identificati in B.A., cittadino italiano e B.S., cittadino gambiano (in regola con il permesso di soggiorno). Alla persona offesa veniva illustrata la facoltà di sporgere denuncia.

All’uscita dal locale dei due soggetti indicati, si creava un momento di frizione con altri avventori che veniva gestita dal personale delle due Volanti fatte convergere sul posto.
A questo punto, B.L., che durante le operazioni di controllo si era intromesso più volte nell’operare degli agenti con fare molesto dovuto anche alla palese assunzione di alcolici, offendeva con frasi ingiuriose i poliziotti intervenuti ed incitava alla contestazione gli altri presenti. B.L. non accennava a desistere e, piuttosto, il suo comportamento ingenerava una situazione di pericolo anche per altre persone che si trovavano nella piazza in transito o presso altri locali. Per questi motivi, lo stesso veniva accompagnato in Questura. Nei suoi confronti, si procedeva amministrativamente per manifesta ubriachezza.
Il gruppo di persone presenti all’esterno, anche istigate da B.L., accerchiava le due Volanti intervenute che, per uscire, ricorrevano alla segnalazione acustica e luminosa di emergenza. La Volante con a bordo l’accompagnato riusciva ad allontanarsi; mentre la seconda veniva accerchiata e bloccata da una parte dei presenti con pugni e calci sul mezzo. Il Capo Pattuglia, vista la situazione, era costretto a fare uso dello spray al capsicum in dotazione per creare lo spazio di manovra necessario ad allontanarsi.
Inoltre, poco dopo il termine dell’intervento delle Volanti, nella medesima piazza, alcuni dei protagonisti dell’increscioso episodio aggredivano con calci e pugni altri ragazzi in quanto non avrebbero dato loro manforte nella resistenza perpetrata ai danni della Polizia da una parte delle persone presenti in quel momento.
Sono attualmente in corso le attività di approfondimento sia nei confronti dei responsabili della resistenza ai poliziotti, sia nei confronti degli autori dell’aggressione successiva. Così come sono in valutazione elementi di natura amministrativa inerenti la posizione del pubblico esercizio teatro degli episodi in parola”.

Il post di Jacopo Maltauro consigliere della Lega

“Venerdì sera in piazza delle poste è accaduto un fatto che oltre ad indignarmi personalmente, ci comunica come sta procedendo la nostra realtà sociale e come invece dovremo cominciare a cambiarne il corso per il bene e la civile convivenza dei vicentini e di VICENZA.
Un ragazzo che si trovava dentro il bar jeko a passare una serata in compagnia è stato derubato del suo telefono da un noto gruppo di ragazzotti di colore che solo la settimana prima l’avevano sottratto anche alla stessa barista.
Una volta rubato i ragazzotti sono usciti dal locale e hanno scaraventato una sedia addosso ad una giovane ragazza li seduta con gli amici.
Arrivata la polizia nel luogo circondato da testimoni indignati di fronte a quanto accaduto, i poliziotti, dopo aver lasciato scappare i ragazzotti di colore con il cellulare rubato, hanno deciso di portare via a forza per “ubriachezza molesta” il diciannovenne vicentino che si ritrovava disperato dal furto del telefono e , nello spingerlo a forza in macchina, hanno applicato spray al peperoncino ai ragazzi che increduli chiedevano spiegazioni.
Il fatto si è infine concluso con una contravvenzione di 100 euro al ragazzo trattenuto in questura fino a tarda nottata , alcuni ragazzi feriti dallo spray, una giovane ragazza stordita dalla sedia colpita e i ragazzotti artefici del furto e dell’aggressione liberi e coperti dai poliziotti.
Una vergogna scandalosa.
Nello scusarmi con tutti i ragazzi rimasti lesi dall’accaduto, ho già contattato il nostro sindaco per provvedere a rimediare la situazione e a delle scuse istituzionali, inoltre , essendosi registrati anche ieri sera 2/3 azzuffamenti e un altro furto di telefono ad una ragazza, ho già chiesto al sindaco di valutare l’istituzione di un presidio fisso di polizia in quella piazza in modo tale da permettere di passare serenamente una serata in compagnia, monitorando la sicurezza e i casi che minano l’integrità dei ragazzi”.

e poi…

“Se veramente è andata così, e non abbiamo motivo per pensare che non lo sia, è da convocare con urgenza il questore. Troppo facile prendersela con i più deboli per paura di quattro balordi…”

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
AMIS
TEATRO
AMIS CAPODANNO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
AMIS CAPODANNO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
AMIS
Vai alla barra degli strumenti