20 Maggio 2019 - 10.39

La ciclabile che unisce Berici ed Euganei: al via i lavori

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Sono iniziati i lavori di realizzazione della ciclabile fra i Monti Berici e i Colli Euganei ad Agugliaro. Un’opera attesa e strategica per gli amanti del cicloturismo

L’intervento previsto consiste nel collegare in maniera funzionale ed in sicurezza i due circuiti ciclabili esistenti denominati “ciclabile colli berici” e “anello colli euganei”, il primo in territorio vicentino ed il secondo nel padovano.

L’opera considerata strategica e di primaria importanza per il settore cicloturistico anche a livello regionale, è stata oggetto di finanziamento con contributo dell’80% a carico della Regione Veneto e per il restante 20% in quota parte fra le amministrazioni comunali interessate quali Agugliaro e Vò rispettivamente  ubicate in Vicenza la prima e Padova la seconda.  L’intero costo dell’opera ammonta ad €. 735.000,00.

I lavori consistono nello stacco dalla ciclabile “riviera berica” in corrispondenza di zona Ponticelli z.i. ad Agugliaro attraversando in sicurezza la Prov.le ex 247 per immettersi subito dopo lungo il breve tratto di strada arginale sulla Liona proseguendo sulla stessa ciclabile già in essere per circa 2.5 km incontrando lungo il tragitto il centro di Agugliaro e  la monumentale Villa dal Verme con annesso parco di pianura,  continuando poi lungo il corso d’acqua fino poco dopo il ponte Gambarotto.  Da questo punto in avanti e fino al confine con il Padovano i lavori di completamento consistono nella realizzazione di una nuova passerella sullo scolo Liona per poi proseguire sull’argine sx passando per località Punta Vò attraverso l’area di ristoro ed il ponte monumentale sulla Liona (raro esempio di archeologia industriale). A concludere la realizzazione dell’ultimo tratto di pista fruendo della già strada com.le arginale fino alla confluenza dello scolo Liona con il canale Bisatto (confine fra le due provincie) ove su quest’ultimo è prevista la realizzazione della seconda e ben più imponente passerella con smonto diretto sulla ciclabile “anello colli euganei” in territorio del Comune di Vò (PD) nelle immediate vicinanze dell’antico centro storio di Vò Vecchio con la sua piazza ex mercato Serenissima e splendida villa Venier.

Il tutto a completamento di un più ampio e lungimirante progetto di riqualificazione dell’intero territorio del Basso Vicentino iniziato anni addietro, fortemente voluto dall’amm.ne Andriolo sostenuta dalla Provincia e dalla Regione del Veneto, volto a traghettare la ns. realtà in un futuro sempre più attento alla mobilità sostenibile ed a un turismo eco culturale.

Tempi: i lavori sono stati appaltati e consegnati alla ditta Martini Scavi snc di Rovolon (PD), che già ha dato inizio di fatto, con i tracciamenti e prime opere di impianto del cantiere. In considerazione della complessità e delicatezza dell’opera e delle interferenze idrauliche da affrontare si ritiene che gli stessi possano essere completati entro l’anno in corso.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti