14 novembre 2016 - 17.20

VICENZA – SVT e tagli nel 2018, “NO” dei sindacati

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Con un comunicato stampa la segreteria Filt-CGIL di Vicenza attacca duramente la scelta annunciata di ridurre l’organico da 540 a 420 unità.
“Il 1 Marzo 2016 -recita il comunicato- nasceva l’integrazione tra le due Società AIM MOBILITA’ e FTV del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Finalmente si realizzava un operatore unico che avrebbe avuto l’intento di rafforzare, mantenere e ampliare i servizi di trasporto ai cittadini.
L’obiettivo era quello di consolidare e sviluppare la propria capacità di un miglior servizio nell’ambito urbano ed extraurbano, ottimizzando ed efficientando le sinergie industriali delle due Società.
Ad oggi le cose sembrano andare nel verso sbagliato.
Dopo la nomina del Consiglio di Amministrazione e l’insediamento del nuovo Direttore Umberto Rovini, la Società Vicentina Trasporti sembra andare verso una frammentazione che vede sub affidati oltre venti servizi.
Il direttore Rovini annuncia in sede di trattativa sindacale un taglio di 120 unità entro il 2018 che vede la riduzione del personale da 540 a 420 unità e contestualmente a queste dichiarazioni in SVT si apre il “mercato delle vacche” che vede coinvolti una miriade di aziende che si propongono come fornitori di servizi. E così, via i turni più scomodi, via i motori e i freni, ecc..ecc…con il tacito consenso di quelle OO.SS. che avrebbero dovuto vigilare su quanto sta accadendo.
La Filt Cgil che in questi anni ha sempre lottato per mantenere i servizi dentro le due ex aziende della Mobilità vicentina al fine della salvaguardia della qualità del servizio, la sicurezza e la qualità del lavoro, respinge fortemente il percorso che sta attivando il nuovo Direttore di SVT e si oppone allo “spezzatino” societario.
Chiediamo – dicono alla FILT Cgil – che tutte le attività vengano internalizzate perché non vogliamo perdere la professionalità che in questi decenni i lavoratori hanno acquisito e che ha fatto le due ex Aziende del trasporto tra le prime in Italia.
Vogliamo avere la certezza che sui mezzi con il logo SVT ci siano lavoratori dipendenti dell’Azienda, perché con i sub affidamenti per paradosso vengono esternalizzati anche i mezzi e oltre al danno di ritrovarsi a bordo lavoratori che vengono spremuti dai fornitori di turno alfine di recuperare sul costo del lavoro in barba alla sicurezza – proseguono alla FILT, – si aggiunge la carenza di mezzi che alcune volte mette la SVT a non poter svolgere un servizio adeguato alle esigenze dell’utenza.
Siamo esterrefatti che la proprietà, il Comune e la Provincia di Vicenza rappresentati dalla stessa persona nelle funzioni di Sindaco e Presidente della Provincia, Achille Variati non intervenga.
La Filt Cgil si attiverà per richiedere un incontro con il Consiglio di Amministrazione della SVT, con il Direttore Rovini e con la Proprietà per la salvaguardia della Nuova Società Vicentina Trasporti e per la salvaguardia occupazionale.
Nessun posto di lavoro deve essere toccato e i contratti in scadenza a tempo determinato devono essere tutti rinnovati perché siamo in sofferenza di personale e i lavoratori stanno sostenendo turni con nastri lavorativi pesanti. Se necessita assumiamo altro personale e fermiamo la strada delle esternalizzazioni imboccata dal Direttore generale”.

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
ANTISMOKING
VILLA CANAL
GELOSI
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV
TEATRO COMUNALE VICENZA
COSATIPORTO

Potrebbe interessarti anche:

ANTISMOKING
AIM MI RIFIUTO