10 Dicembre 2018 - 14.28

VICENZA – Cocaina? No, borotalco. La Turchia risarcisce un vicentino

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Da semplice viaggiatore a trafficante di droga e ritorno, con tante scuse da parte dello Stato turco, passando per 4 giorni in cella all’aeroporto di Ankara. La storia surreale del vicentino Silvano Chemello, 46 anni, si conclude dopo due anni con un risarcimento per quell’errore che gli è costato 4 giorni in carcere da innocente: le autorità aeroportuali avevano infatti scambiato il borotalco indiano che Chemello aveva con sé in un sacchetto, per cocaina. Oltre a 4 giorni in cella da perfetto innocente, Chemello poi aveva passato altri 4 giorni nella città turca, a vagare, nell’attesa che gli fossero restituiti i documenti. Una storia ai limiti della barzelletta, se non fosse che non c’è stato proprio nulla da ridere per il vicentino: lo Stato turco l’ha quindi recentemente risarcito con 4 mila euro per la svista.

 

 

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA