18 Settembre 2021 - 13.01

Decreto green pass: ecco le regole dal 15 ottobre e le possibili sanzioni

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Dal 15 ottobre, il nuovo decreto legge del governo imporrà il green pass a tutti i lavoratori, con diverse sanzioni tra settore pubblico e privato. Di seguito, le regole.

I controlli dovranno essere eseguiti dal datore di lavoro o dal direttore del pubblico ufficio e mai dal cliente, dall’utente o dal cittadino che usufruisce di un servizio.

Nel settore pubblico, se un lavoratore non è in grado di esibire il green pass, viene considerato assente ingiustificato fino al giorno in cui si presenta con certificazione verde. Dopo cinque giorni consecutivi di assenza, scatta la sospensione del arpporto di lavoro. Lo stipendio non viene corrisposto ma il lavoratore mantiene il diritto alla conservazione del rapporto e non può avere conseguenze disciplinari. Diverso invece il caso in cui lavoratore viene sorpreso senza green pass: in tal caso, la sanzione va dai 600 ai 1.500 euro; per il datore di lavoro, invece, la sanzione va dai 400 ai 1000 euro.

Nel settore privato, le regole di base sono le stesse che nel pubblico: dopo cinque giorni in cui il dipendente non sarà in grado di esibire il green pass, egli non avrà diritto alla retribuzione, pur mantenendo il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. La sanzione è parificata al settore pubblico e vale anche per i cittadini che esercitano presso la propria abitazione personale.

Le aziende con meno di 15 dipendenti consentiranno al datore di lavoro di sostituire temporaneamente il suo dipendente sprovvisto di green pass.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA