20 Maggio 2022 - 11.03

Centri estivi 2022, “Un’estate di giochi insieme” con 35 proposte in tutta la città

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA


Sono 35 le proposte di attività ludiche, sportive e culturali attivate per i centri estivi ricreativi 2022 dall’assessorato all’istruzione del Comune di Vicenza in collaborazione con 28 enti tra società sportive ed associazioni cittadine, Ipab per i minori Vicenza, La Centrale del Latte di Vicenza e le Gallerie d’Italia – Vicenza.Ad illustrare il progetto, dal titolo “Un’estate di giochi insieme”, questa mattina sono stati l’assessore all’istruzione Cristina Tolio e il presidente di Ipab per i minori Vicenza Gian Pietro Santinon.“Lanciamo quest’anno 35 proposte – ha spiegato l’assessore all’istruzione Cristina Tolio –, in aumento rispetto al 2021 che ha registrato 24 attività: un segnale della fiducia riposta dalle associazioni nell’amministrazione e una grande soddisfazione per l’assessorato all’istruzione. Come l’anno scorso i nostri centri estivi rivolgono un’attenzione particolare ai bambini con disabilità, anche grazie all’aiuto di Ipab per i minori. Il Comune darà infatti un sostegno economico maggiore alle proposte più inclusive. Continua allo stesso modo la collaborazione con La Centrale del Latte, che offrirà la merenda una volta alla settimana a ciascun centro estivo, per sostenere un’alimentazione sana, e con Gallerie d’Italia – Vicenza, che proporranno anche quest’anno molteplici percorsi gratuiti all’insegna dell’arte e della creatività. Inoltre, per far conoscere la nostra proposta educativa non solo alle famiglie coinvolte ma all’intera città, faremo a inizio settembre una festa di fine centri estivi con l’assessorato alle infrastrutture e allo sport”.  “Come sempre Ipab per i minori si mette a disposizione del Comune di Vicenza – ha continuato il presidente Gian Pietro Santinon – La novità di quest’anno è che non sarà il gruppo progettuale operativo di Ipab per i minori a gestire le richieste, ma saranno direttamente gli assessorati all’istruzione e al sociale a segnalare a Ipab le situazioni che necessitano del nostro sostegno. Con un contributo di 18mila euro contiamo di riuscire a inserire tra i 100 e i 150 ragazzi. L’obiettivo infatti è di non lasciare indietro nessuno e di permettere a tutti di avere la possibilità di frequentare i centri estivi”.Alle Gallerie d’Italia – Vicenza, che anche quest’anno confermano la loro collaborazione alla realizzazione del progetto dei centri estivi, viene proposto uno specifico programma di attività, che trae ispirazione dalla mostra che dal prossimo giugno verrà ospitata a Palazzo Leoni Montanari, dedicata ad un protagonista dell’illustrazione internazionale Illustrissimo Christoph Niemann.  I percorsi tematici con laboratorio espressivo “Da una linea a un’idea” potranno essere fruiti gratuitamente dal 21 giugno al 4 agosto, nelle giornate di martedì/mercoledì/giovedì alle ore 10, 11 e 14. Per informazioni: Gallerie d’Italia – Vicenza numero verde 800.578875 email vicenza@gallerieditalia.com (prenotazione obbligatoria).L’offerta dei centri estivi 2022 è destinata a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni e prevede una serie di proposte da giugno a settembre, dal lunedì al venerdì, per mezza giornata o giornata intera, in tutte le zone della città.In ciascuna circoscrizione le famiglie troveranno, infatti, almeno un centro estivo di riferimento a favore di una mobilità sostenibile e per agevolare la vita di quartiere. Il progetto educativo, infatti, contiene un elenco delle circoscrizioni in cui sono individuati almeno un centro estivo per la scuola dell’infanzia, uno per la primaria e uno per la secondaria di primo grado.Anche per i centri ricreativi estivi 2022 l’amministrazione comunale ha messo a disposizione gratuitamente edifici scolastici, palestre, impianti sportivi. Alcune attività si svolgeranno nelle sede dei gestori.Le tariffe potranno oscillare, a discrezione delle associazioni e degli enti gestori a causa delle prescrizioni anti Covid-19 e del tipo di proposta, rispetto a quanto indicato nel progetto educativo e organizzativo del Comune: saranno indicativamente intorno ai 55 euro a settimana senza mensa e agli 85 euro con il servizio mensa e il pomeriggio.Per sostenere la partecipazione ai centri estivi per famiglie in difficoltà, il gestore dovrà accogliere partecipanti segnalati dall’Ipab per i Minori di Vicenza. Quest’ultimo sosterrà il 70 per cento della spesa mentre il soggetto che organizza il centro estivo frequentato dal minore coprirà il restante 30 per cento. I centri estivi, infatti, sono un’importante occasione formativa e relazionale di inclusione per bambini ma anche una parentesi spesso di “alleggerimento” per le famiglie, in particolare per quelle in difficoltà. Ai centri estivi saranno accolti anche bambini e ragazzi con disabilità.Un giorno alla settimana, inoltre, La Centrale del Latte di Vicenza regalerà ai bambini di ciascun centro estivo un vasetto di yogurt e un bicchiere di latte (o latte e menta). L’azienda, inoltre, fornirà a ciascuna delle 35 sedi il tabellone gioco “Il giro latte”, un gioco dell’oca con domande sul latte, e le tovagliette per la colazione del Vicenza Calcio.Per informazioni: https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42728,46055, tel. 0444 222112 o 222113, interventieduc@comune.vicenza.it
Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA