9 Maggio 2022 - 17.59

Allarme in Francia per le punture in discoteca: 69 casi da dicembre

Con il passare delle settimane, l’elenco delle denunce registrate in Francia a seguito di “punture selvagge” continua a crescere. E molti reparti ora sono preoccupati: questo lunedì, in un comunicato, la procura di Valence comunica che due nuove denunce sono state presentate alla polizia. 

La prima denuncia è stata depositata, presso la questura di Montélimar, il 2 maggio 2022. “ Si tratta di Elea T., 15 anni e residente nella regione di Parigi, per fatti accaduti anche la sera del 29 aprile nella “ Le Gold” sita a Montélimar. La vittima denuncia fatti simili alle precedenti dichiarazioni (puntura in serata) senza che nessun sintomo l’avesse allertata” , spiega il pm. 

Un’altra denuncia è stata presentata oggi, questa volta alla questura di Valence, per fatti accaduti la sera dal 7 all’8 maggio 2022 nella discoteca “Le Sunshine” di Valence. “La vittima, Gabriel C. di 20 anni e residente nella Drôme, indica di aver sentito un dolore simile a una rigidità in seguito all’iniezione. Il denunciante indica che durante il trattamento al pronto soccorso la sera dell’incidente, altre tre persone erano presenti per fatti simili”, continua l’accusa.

Tre nuove denunce entro stasera?

In questa fase delle indagini e prima di queste due nuove denunce, la Procura di Valence era già stata sequestrata di cinque reati commessi tra marzo e aprile 2022 in una discoteca. Viene aperta un’indagine per la qualifica di somministrazione di sostanza nociva con premeditazione o agguato seguita da incapacità non superiore a 8 giorni, con i servizi del Dipartimento di Sicurezza.

Le indagini proseguono con i servizi del Dipartimento di Sicurezza della Drôme sotto la direzione del Parquet de Valence. “Tre nuove denunce potrebbero essere presentate lunedì, ha detto l’accusa a TF1info . Altre tre persone che erano alla festa del sole a Valence lo scorso sabato e che anche loro affermano di essere state morsi sono attualmente con i medici”. 

Venerdì, l’ufficio del procuratore generale della Corte d’appello di Rennes ha annunciato che da dicembre sono stati identificati 69 casi in discoteche e stabilimenti dello stesso tipo nella Bretagna amministrativa e nella Loira Atlantica. Non sono state scoperte sostanze tossiche.

CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

CAPITALE CULTURA
AIM AGSM AIM ENERGIA SPOT
AIM AMBIENTE N VERDE
RIFIUTI
AMBIENTE 3
PROVINCIA GIADA
PROVINCIA
READY2GO
CHECKPOINT
UNICHIMICA