9 Agosto 2020 - 14.11

Vanno in Croazia per la maturità, tornano positive al Covid

Due ragazze padovane, partite per un viaggio in Croazia per festeggiare l’esame di maturità, hanno portato Padova e in Veneto un nuovo focolaio di Covid-19. Il soggiorno è avvenuto dal 25 luglio al 1 agosto, oggi le conseguenze di quel viaggio le sta quantificando il Servizio di prevenzione dell’Usl 6 di Padova: i positivi padovani sono già otto, ma con loro viaggiavano anche 11 veronesi e altri coetanei dalle province Venete. Tutte le Usl di riferimento sono state informate, al fine di sottoporre i ragazzi a tampone e di ricostruire i loro contatti. Molti sono già in isolamento domiciliare, mentre prosegue lo screening con i tamponi su tutte le persone che sono entrate in contatto con i contagiati.
“La sera eravamo sempre in discoteca. Era un locale all’aperto, nessuno aveva la mascherina. La situazione sembrava così tranquilla che ci siamo adeguate”. Il suo racconto rispecchia l’atteggiamento di molte persone, giovani e meno giovani, che in questi mesi estivi sembrano aver dimenticato ciò che è successo da febbraio in poi. “Due giorni dopo essere ritornata a Padova ho accusato i primi sintomi” ha raccontato ancora la giovane. “Mi sentivo stanca ma ho pensato che fosse per il lungo viaggio in pullman. Il 2 agosto sono uscita con alcuni amici. Poi è cominciato tutto con il mal di gola e la febbre a 38, poi 39”.

Sono stati quindi rintracciati anche gli amici padovani che la ragazza ha visto il giorno dopo essere rientrata, la lista dei contagiati potrebbe allungarsi ulteriormente. L’allarme era scattato qualche giorno fa, dopo la positività riscontrata in questa ragazza e in una coetanea che era stata con lei in viaggio.

DONAZZAN
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

DONAZZAN
CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti