26 Febbraio 2020 - 14.44

Ragazzo di origine cinese aggredito in un bar: “Hai il virus, non puoi entrare”

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS

L’ennesimo caso di intolleranza nei confronti di cittadini di origine asiatica, arriva da Cassola. Zhang, un ragazzo italiano di origine cinese, si era fermato ad una stazione di servizio proprio nei dintorni di Cassola, qualche giorno fa. Il giovane doveva fare benzina e aveva con sé solo 50 euro. E’ quindi entrato nel bar annesso al distributore per chiedere di cambiare la banconota in altri tagli. La cassiera, non gli ha dato neanche il tempo di fare la sua richiesta, urlandogli: “Hai il Coronavirus, non puoi entrare!”. Subito dopo, un 30enne, seduto ad un tavolino dello stesso bar, ha aggredito Zhang spaccandogli una bottiglia di vetro in pieno volto e lasciandolo sanguinante, e senza nessuno che si sia avvicinato a soccorrerlo. La notizia è stata riportata oggi da Open e sta facendo il giro dei mass media: il quotidiano di Mentana ha citato la denuncia presentata dal ragazzo ai carabinieri dopo l’aggressione subita. 

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti