15 Aprile 2019 - 22.03

Parigi, devastata Notre-Dame. Le autorità: “Non resterà nulla”. Parigi in lacrime.

Parigi, devastata Notre-Dame. Le autorità: “Non resterà nulla”. Parigi in lacrime.

Un grosso incendio è scoppiato nella cattedrale Notre-Dame di Parigi. Le immagini mostrano un intenso fumo bianco levarsi dalla struttura. Il rogo, che ha provocato il crollo del tetto e della guglia simbolo della città, si è sviluppato da un’impalcatura per i lavori di restauro. L’intera Ile-de-la Citè, dove sorge la cattedrale, è isolata. La Procura parigina ha aperto un’inchiesta. “Sta bruciando tutto e non rimarrà nulla della struttura in legno”, ha detto il portavoce André Finot.

I pompieri hanno precisato che le fiamme sono scoppiate nel sottotetto della cattedrale. La chiesa è stata evacuata e intorno i pompieri hanno istituito un ampio perimetro di sicurezza. Le fiamme stanno divorando tutte le impalcature della struttura gotica. Intanto il rogo si è propagato a una delle due torri iconiche.

Sedici statue del tetto di Notre-Dame si sono salvate per un soffio dall’incendio che sta devastando la cattedrale di Parigi: erano state rimosse per essere restaurate solo quattro giorni fa, l’11 aprile. Lo riferiscono i media francesi, spiegando che è intatto anche il “tesoro” di oggetti sacri presente nella struttura. I monumenti, alti tre metri e pesanti 250 chili, sarebbero dovuti tornare al loro posto, dopo il restauro, nel 2022.

Nel frattempo le autorità di Parigi hanno deciso di evacuare i circa mille residenti dell’Ile de la Cité, l’isola sulla Senna dove sorge Notre-Dame, e ha messo a disposizione uno spazio in un altro quartiere per coloro che non hanno altre soluzioni per passare la notte.

L’amministrazione della capitale francese ha aperto un’unità di crisi presso l’Hotel de Ville. “Fiamme sviluppate dall’alto, alimentate probabilmente dalla copertura lignea del tetto: una situazione difficilissima per i nostri colleghi che ora potranno solo contenere i danni evitando la diffusione del rogo”, ha commentato Fabio Dattilo, capo del Dipartimento dei vigili del fuoco. E in questo caso, ha sottolineato, “è anche impossibile l’intervento degli elicotteri, che sarebbe inefficace”. Nel mirino i lavori di ristrutturazione sulla cattedrale: “Anche il Teatro della Fenice a Venezia bruciò quando c’era un cantiere”.

“La cenere e le braci ci cadono sulla testa, i pompieri e la polizia urlano che è pericoloso e cercano di fare arretrare la gente. Le fiamme continuano a infuriare”. E’ questa una delle drammatiche testimonianze raccolte in strada tra le migliaia di persone che hanno assistito esterrefatte all’incendio della cattedrale simbolo di Parigi.

La guglia, alta 93 metri, è crollata su se stessa poco prima delle 20. Era stata eretta sui quattro pilastri del transetto ed è uno dei simboli della città di Parigi. L’incendio della cattedrale giunge nel primo giorno delle celebrazioni della Settimana santa che porta a Pasqua. Circa 13 milioni di turisti visitano ogni anno Notre-Dame.

Foto: dal web



AEDIFICA
MOSTRA TIEPOLO
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AEDIFICA
MOSTRA TIEPOLO
TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti