14 Maggio 2019 - 10.37

ARZIGNANO – Si può evitare il declino cognitivo? Incontro al Parkinson Cafè

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)


Un appuntamento per caregiver, malati e famigliari per imparare a riconoscere i sintomi del disturbo cognitivo e cogliere l’importanza delle buone pratiche legate ad uno stile di vita corretto

Sabato 18 maggio ore 10-12,30

c/o Parkinson Café – Via A. Mastrotto 107, Arzignano

L’ingresso è libero

Declino cognitivo, disturbo cognitivo, demenza. Modi diversi per definire uno stato in cui la persona può avere difficoltà, di grado variabile, a svolgere in autonomia le attività della vita quotidiana. Ed è una condizione che può presentarsi anche in chi è colpito dalla Malattia di Parkinson. Ma quali implicazioni può avere nella quotidianità? Come provare a riconoscerne i sintomi? E cosa fare di fronte ad una diagnosi che attesta il declino cognitivo?

A queste e altre domande si cercherà di rispondere sabato 18 maggio dalle 10 alle 12,30 al Parkinson Café all’incontro “Il declino cognitivo è inevitabile?”. L’evento, gratuito è aperto a tutti coloro che sono interessati ad approfondire il tema che coinvolge non soltanto i malati ma anche i caregiver e i famigliari che accudiscono. Grazie alla collaborazione della dottoressa Franca Silvestri, Dirigente Psicologa presso l’Aulss n. 7 Pedemontana dell’Unità operativa Non Autosufficienza del Servizio di Neuropsicologia si cercherà di fare chiarezza sulle varie tipologie di demenza, sui segnali con cui essa si manifesta e che i famigliari possono cogliere e riportare al medico specialista così come sull’importanza dello stile di vita ovvero di buone pratiche che possono aiutare a contrastare/rallentare l’esordio del declino cognitivo.

Come è nello stile degli incontri informativi del Parkinson Café che proponiamo un paio di volte all’anno – afferma Giovanna Mastrotto Presidente della Fondazione Silvana e Bruno – anche in questo caso abbiamo cercato di affrontare un tema molto sentito dalle famiglie, non soltanto dei nostri ospiti colpiti dal Parkinson ma in generale da chi convive con un anziano. L’obiettivo è trasmettere, attraverso un linguaggio chiaro, un’informazione che possa essere di utilità nell’intercettare un disturbo, una difficoltà in questo caso legato alla sfera cognitiva. Allo stesso tempo, nell’ottica di un approccio positivo ai problemi, desideriamo far capire quanto importante sia mantenere uno stile di vita attivo non solo dal punto di vista fisico ma anche emotivo e relazionale“.

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti