24 Luglio 2019 - 14.07

Mondiali nuoto, Pellegrini immensa: è ancora d’oro nei 200

Federica Pellegrini è ancora la più grande, la più straordinaria. Con una gara a dir poco perfetta, la pluricampionessa olimpica ha centrato l’ennesimo titolo e una medaglia d’oro che ribadisce il suo valore. E che promette forse un ripensamento sul tema Olimpiadi.

Dopo aver dato già prova delle sue intenzioni sia in batteria, sia nelle semifinali che le hanno regalato il blocco 4 (il migliore possibile), la Pellegrini ha dato prova del suo stato fisico e della concentrazione che durante il Sette Colli aveva fatto ben sperare gli appassionati e i suoi tifosi. Federica ha virato ai 50 settima, in 27”05, ai 50 ha recuperato posizioni ed è già quarta in 56”10, ai 150 è seconda un 1’25”32 e ai 200 trionfa in 1’54”22.

Ai microfoni di Rai Sport, la Pellegrini ha esternato la sua commozione, interrompendosi anche a causa dell’evidente incredulità con cui ha centrato l’ennesimo eccezionale risultato di una carriera inimitabile. “Io non ci credo ancora, in acqua ho fatto quello che ho voluto – ha detto Fede – senza sentirmi come volevo. E’ stato incredibile, incredibile il tempo. Tutto il lavoro che stiamo facendo paga tanto, come non mai. Sono molto contenta, è il mio ultimo mondiale. Sono lacrime di felicità. A me piace lavorare. Oggi me la stavo facendo sotto come non mai, tutto è arrivato inaspettatamente. Veramente incredibile! A 31 anni sono felice, mai avrei immaginato l’oro. Arrivando qui sono successe una cosa strana dopo l’altra. Il tempo mi sorprende ancora di più”.

“Ogni sportivo, di ogni angolo del mondo, a cominciare da me, oggi si inchina alla straordinaria impresa di una ragazza fenomenale che, partita da Spinea, nel nostro Veneto, ha raggiunto Marte”. Con queste parole, il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, saluta l’ennesimo trionfo di Federica Pellegrini, che poco fa, in Cina, ha vinto il suo quarto titolo nei 200 stile libero ai mondiali di nuoto. “Nemmeno madre natura – prosegue Zaia – ha ancora capito quale possa essere il limite psicofisico di questa incredibile atleta, perché ogni volta che il limite sembra raggiunto lei riesce a superarlo, con la forza dei grandissimi, con il coraggio di una donna vera, con la preparazione di un’atleta che sta riscrivendo la storia dello sport. Grazie Federica, per continuare a darci emozioni che nessuno sportivo potrà mai dimenticare”.

TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti