6 Luglio 2020 - 16.41

BOTTIGLIE D’OLIO BIOLOGICO PER I RISTORATORI DI CHIAMPO

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE

L’azienda agricola “Le Passioni”, che coltiva ulivi a Chiampo, dona bottiglie d’olio biologico a 21 ristoratori di Chiampo. Il sindaco Macilotti: “Una bella iniziativa da parte di un’azienda agricola innovativa del nostro territorio. Secondo Slow Food produce uno dei migliori oli evo del Veneto”. Servizio di Paolo Usinabia.

Non solo ciliegie, miele, marmo e concia. L’incredibile varietà produttiva del territorio di Chiampo si arricchisce da qualche anno anche di un altro prodotto di eccellenza, l’olio.Questo principalmente grazie all’iniziativa di una famiglia di coraggiosi pionieri, che ha introdotto nel 2004 la coltivazione dell’olivo a Chiampo. Si tratta dell’azienda “Le Passioni” con sede a Nogarole, che ha creato un vasto oliveto con 1500 piante distribuite tra le colture caratteristiche del terreno circostante, e produce olio extravergine di oliva biologico. Un prodotto che ha già scalato la classifica della qualità di questo severo settore e che è presente nella “Guida agli extravergini” edita da Slow Food. L’olio di Chiampo proveniente da questa azienda viene utilizzato già in ristoranti selezionati e attenti alla qualità ed ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Un’attenzione al territorio che si è tradotta ora anche in una speciale donazione. Mercoledì mattina la titolare dell’azienda Lucia Repele, assieme alla propria famiglia, ha donato 21 kit contenenti 5 bottiglie d’olio biologico ad altrettante aziende del settore ristorazione chiampesi, colpite in modo particolare durante la fase emergenziale della pandemia di coronavirus.

“Una bella iniziativa -dichiara il sindaco di Chiampo Matteo Macilotti- da parte di un’azienda agricola innovativa del nostro territorio. Molti messaggi importanti sono legati a questa speciale donazione. Stiamo parlando di un olio diventato una assoluta eccellenza veneta, italiana e internazionale. Questo dimostra come la nostra valle sa esprimere prodotti di eccellenza e come negli anni abbia sanato il proprio territorio portandolo a sfruttare le sue prodigiose possibilità nel settore agroalimentare”. “Questa donazione parte da una motivazione ambientale e affettiva -dichiara la titolare de ‘Le Passioni’ Lucia Repele – poiché abbiamo deciso, una quindicina d’anni fa, di coltivare i terreni dei miei genitori che non volevamo lasciare incolti. Abbiamo deciso di coltivare l’olivo in maniera integralmente biologica per salvaguardare la biodiversità del territorio e per poter offrire un prodotto valido e genuino. Abbiamo pensato di fare questa donazione ai ristoratori perché pesiamo che ‘fare rete’ fra le imprese sia un modo vincente per portare avanti le nostre attività, valorizzarle e promuoverle”

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti