5 Giugno 2024 - 18.37

VENETO – Zaia: “Azzerate le liste d’attesa a 10 giorni”

Nella sanità “possono esserci sacche di inefficienza”, quindi “ben vengano le decisioni del Governo sulle liste di attesa”.

Lo afferma il presidente del Veneto, Luca Zaia, anticipando alcuni dati sugli interventi già avviati in regione. “In Veneto – dice il governatore – la situazione delle liste d’attesa è in forte miglioramento. Approfondisco costantemente i dati del nostro controllo di gestione, che con grande dettaglio fornisce un quadro in tempo reale delle prestazioni erogate e delle liste d’attesa. Dopo la pandemia avevamo da recuperare mezzo milione di visite. Oggi i numeri sono incoraggianti, a partire dall’azzeramento delle attese in classe B (entro 10 giorni), che precedentemente contava 1.500 prestazioni in sospeso”. Sono crollate, informa Zaia, “anche le attese nelle altre classi, la D (entro 30 giorni) e la P (entro 90 giorni). Tutto questo grazie al fatto che da anni, con un nostro decreto, abbiamo quasi dimezzato i tempi massimi di attesa rispetto a quelli fissati a livello nazionale. Insomma, nonostante le difficoltà, in Veneto stiamo superando le aspettative”.

Zaia ribadisce inoltre la convinzione che la sanità debba essere gestita a livello regionale, “perché – spiega – è nell’ultimo miglio, come dimostrato durante la pandemia, che si risolvono i problemi; con efficienza e un approccio manageriale, lasciando a livello nazionale un giusto e ovvio controllo, poiché si tratta comunque di soldi pubblici”.

VICENZA CITTA UNIVERSITARIA
AGSM AIM
duepunti
UNICHIMICA

Potrebbe interessarti anche:

VICENZA CITTA UNIVERSITARIA
AGSM AIM
duepunti
CAPITALE CULTURA
UNICHIMICA