30 Agosto 2019 - 17.28

BRENDOLA, IL PARADISO DEI SENTIERI, SARÀ ALLA FIERA DEL SOCO

Le eccellenze di Brendola anche quest’anno alla Fiera del Soco

Anche quest’anno il city brand “Brendola é…” sbarca alla Fiera del Soco di Grisignano. Da venerdì 6 a giovedì  12 settembre la storica Fiera ospiterà lo stand che il Comune di Brendola allestisce e mette a disposizione gratuitamente alle associazioni ed alle attività produttive che si rendono disponibili a promuovere il territorio di Brendola a livello provinciale, regionale e nazionale, rappresentando in modo tangibile l’identità locale.  L’iniziativa è stata presentata in Municipio stamattina nel corso di una conferenza stampa.

Quest’anno nello stand “Brendola é…” fruiranno dell’opportunità di presentare le attività che svolgono ed i prodotti e servizi che offrono, rendendo contemporaneamente visibile e riconoscibile le peculiarità di Brendola, la Sala della Comunità di Vò di Brendola, la A.S.D. Polisportiva Brendola, la Pro Loco di Brendola unitamente all’azienda Vitivinicola Cà Nova, al B&B El Pavejo, al Bioagriturismo Monterosso, alla Trattoria-Alloggi La Pergola, all’Azienda Vinicola Le Pignole ed alla Pasticceria Gelateria Sweet Meeting.

Con l’occasione è stato anche anticipato al grande pubblico un nuovo tessuto sentieristico di Brendola, denominato “Porta dei Berici”, costituito da quattro “anelli” di 8, 12, 20 e 30 km, che, da Piazzetta del Donatore, si estenderà verso i più suggestivi ambienti naturali di Brendola, lambendo aree di interesse storico-culturale nonché le varie strutture ricettive e di ristorazione di Brendola.  Sul sentiero “Porta dei Berici” è in corso la predisposizione di un piano di segnaletica e di dislocazione di attrezzature di arredo, con la fattiva collaborazione tra Comune di Brendola, A.S.D. Polisportiva Brendola, Pro Loco di Brendola ed un gruppo di esperti runner locali che prestano la propria attività di consulenza.  Questi quattro anelli saranno utilizzati da residenti e turisti per escursioni, o anche soltanto per brevi passeggiate non lontano da casa e per praticare attività sportive, quali la mountain bike, il nordic walking ed il trail running.

“Già nella prima edizione alla quale abbiamo partecipato come Comune – afferma il sindaco di Brendola Bruno Beltrame – abbiamo sperimentato come la Fiera del Soco rappresenti una vetrina preziosa per far conoscere la vocazione turistico, culturale e ambientale che Brendola può offrire grazie alla sinergia e il lavoro di squadra di diverse realtà: Amministrazione, associazioni e attività imprenditoriali.  Come promesso – ribadisce il primo cittadino – ritorniamo con entusiasmo alla rassegna grisignanese pensando anche ai prossimi progetti ai quali stiamo lavorando,  in primis quello del turismo storico-culturale con la prossima apertura al pubblico dell’area della Rocca dei Vescovi, in fase di restauro  e quello del turismo religioso con punto di riferimento la casa natale di Santa Maria Bertilla Boscardin”.

“Siamo onorati di poter contare anche quest’anno sull’importante  presenza di Brendola in occasione della nostra Fiera – sottolinea il  sindaco di Grisignano, Stefano Lain -. Oltre alla visibilità nei  confronti di tanti potenziali turisti e visitatori, questa è anche  un’opportunità per rinsaldare le relazioni tra enti, istituzioni e  associazioni di molti territori vicini, creando le premesse per  sviluppare insieme importanti progetti futuri”.

“Brendola in questi anni ha saputo cogliere al meglio l’opportunità di  fare conoscere il proprio territorio, le proprie iniziative e le proprie  attività al vasto pubblico che ogni anno visita il Soco – osserva Marco  Casarotto, amministratore unico della Fiera -. Centinaia di migliaia di  persone per la maggior parte provenienti dal Veneto, quindi in perfetto  target per una “gita fuori porta”, saranno incuriosite dal ricco stand  dedicato a questa località, che avrà nella nostra Fiera una vetrina  privilegiata. Ringraziamo il sindaco e le altre realtà di Brendola per  avere deciso di confermare questa efficace collaborazione”.

 “Già prima del nostro insediamento come amministrazione avevamo le idee ben chiare sulla strategia di sviluppo sostenibile  del nostro territorio – afferma l’assessore al bilancio e attività produttive del Comune di Brendola Giuseppe Rodighiero” –. “Questa strategia di pianificazione territoriale comprendeva e comprende tuttora – continua –  tra le altre cose, uno scopo ideale: quello di creare un modello di turismo sostenibile che completi l’economia locale, caratterizzata da una forte vocazione agricola, artigianale ed industriale.  Da questa consapevolezza nasce un piano di marketing territoriale vero e proprio che si rivolge agli operatori interni (imprese locali e cittadini) per soddisfarne le professionalità e le esigenze economiche, nonché agli operatori esterni, incrementando l’attrattività del territorio.  Il nostro prodotto turistico non può che essere una nuova modalità con la quale creare un’esperienza per il visitatore per conoscere le ricchezze del nostro territorio. Una di queste modalità è proprio il percorso “La porta dei berici”, che consentirà di dare un’anticipazione ai turisti ed ai residenti dell’unicità che possono offrire i Colli Berici. Il centro nevralgico della nostra offerta turistica sono le strutture ricettive e di ristorazione. Le consideriamo come agenti promotori del nostro territorio. Infatti, la loro presenza – conclude Rodighiero – allo stand di Brendola le vede come veicoli di miglioramento della conoscenza del valore del nostro territorio”.

Uno dei fiori all’occhiello di Brendola è il “turismo sportivo”, da diversi anni in crescita, grazie all’organizzazione di manifestazioni di grande richiamo. “Il nostro obiettivo –  evidenzia l’assessore allo Sport ed agli Eventi, Alessandra Stenco – è quello di rendere sempre più solido il connubio tra sport, eventi,  manifestazioni e turismo.  Brendola ha molto da offrire sia per chi vuole praticare sport sia a livello individuale, grazie ai molti percorsi immersi nella natura sui nostri colli, o partecipando ad  eventi podistici organizzati, vedi la famosa “La Brendolana” la quale ogni hanno porta fino a settemila presenze, o la marcia “Su e giù per le Fontane”,  “new entry”, che si sta affermando per numero di partecipanti. Nel corso dell’anno inoltre – conclude Stenco – il paese ospita eventi che possono essere sportivi, come gare di ballo internazionali, tornei di calcio, campionati regionali studenteschi di scacchi, o appuntamenti ricreativi e di spettacolo come il Carnevale di San Valentino, che quest’anno ha visto la presenza di circa duemila persone, e il Summer One, una festa estiva per giovani con quattro serate di musica che ha portato molti ragazzi anche da fuori provincia”.

Stessa veduta d’intenti anche per operatori privati e associazioni. 

Aurora Acco, Agriturismo Monterosso: “Abbiamo accolto con favore l’invito di partecipare alla Fiera del Soco, perché siamo conviti che il lavoro di squadra sia fondamentale per rafforzare l’immagine del paese oltre che per dare visibilità anche alle singole attività”. Anna Camerra, B&B El Pavejo: “Il nostro agriturismo è aperto da poco e questa mi sembra un ottima occasione di promozione. Inoltre l’idea dello stand di Brendola per valorizzare il territorio dei Berici ci ha subito trovati d’accordo”. Marzia Zorzetto, Pasticceria Sweet Meeting: “Una bella vetrina per Brendola che si tradurrà in un beneficio anche per le attività commerciali”. Paolo Rodella, azienda vinicola Le Pignole: “Brendola va riscoperta anche sotto il profilo della produzione vinicola, grazie alla coltivazione di molti vitigni pregiati e autoctoni dei Berici”. Valeria Ferrian e Dino Marangon, Trattoria La Pergola: “Siamo convinti che la Fiera del Soco sarà una grande opportunità per il paese e questo anche grazie all’impegno del Comune che ha saputo coinvolgere nel progetto anche singoli operatori privati”. Mirco Lorenzi, Cantina Cà Nova: “La nostra è una nuova attività  e quindi ci aspettiamo che essere presenti allo stand di Brendola, oltre ad essere qualificante, sia anche un modo per farci conoscere ad un vasto pubblico”. Francesco Bisognin, Pro Loco Brendola: “La Pro Loco di Brendola alla Fiera del Soco per una finestra aperta sul territorio, la storia e la cultura del paese. Presenteremo un video su Brendola vista con occhi di un turista”.

Ivan Pellizzari, presidente della Sala della Comunità di Vò di Brendola: “Dopo la positiva esperienza del 2018, presenteremo in anteprima il calendario della rassegna teatrale “Porta papà a  teatro” e la rassegna internazionale di musica “Vò on the folks”, oltre a tutto il nostro variegato cartellone culturale”. Giulio Cicolin, presidente della Polisportiva Brendola: “Alla rassegna punteremo sulla promozione dell’attività fisica all’aperto e fruibile a tutti lungo i meravigliosi percorsi brendolani, accessibili anche attraverso il nordic walking pratica che la Polisportiva cura da anni con sempre maggiori adesioni”.

Quindi, venite a scoprire tutto questo dal 6 al 12 settembre a Grisignano di Zocco.

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti