3 Maggio 2020 - 17.25

Zaia: obbligo mascherine in Veneto e tutte le novità dell’ordinanza


Il governatore Zaia espone la nuova ordinanza che sarà in vigore fino al 17 maggio: “L’ordinanza non è in contrapposizione con le regole nazionali. Ha solo l’obiettivo di tutelare la salute.

  • Le visite ai congiunti sono permesse in tutto il territorio regionale. Congiunto: sposati, fidanzati, parenti fino al sesto grado. I figli dei cugini tra loro. I cugini del coniuge. Non è consentita la visita agli amici.
  • Distanziamento: non si applica tra persone conviventi. Per gli altri: un metro se non si fa attività sportiva, due metri se si fa sport.
  • Misure di prevenzione generali. In tutti i casi di uscita dalla proprietà privata è obbligatoria la mascherina. Per i bambini al di sotto di 6 anni non è obbligatoria. Per coloro che corrono o fanno attività sportive non è obbligatoria la mascherina, ma quando smettono devono metterla.
  • Attività sportiva. Da soli sempre permessa. Camminata, corsa, ciclismo, equitazione: attività individuali. E’ consentito spostarsi per raggiungere il luogo in cui si svolge l’attività motoria. Nei limiti del territorio regionale. E’ consentito anche l’addestramento di animali.
  • Attività agonistiche e impianti sportivi. E’ consentita la pratica motoria per gli atleti professionisti o non, mantenendo la distanza di due metri. “Se Federica Pellegrini deve allenarsi può farlo, senza assebramenti”, chiarisce Zaia. Anche la squadra di calcio. Riaprono gli impianti sportivi, a porte chiuse.
  • Spostamento verso seconde case. Consentito verso e dalla, al fine di svolgimento di servizio di manutenzione o di controlli. Lo si può fare anche per auto a noleggio o barche ormeggiate.
  • Parchi, giardini e ville sono aperti, anche giardini e ville.
  • Confermiamo chiusura nei giorni festivi delle attività commerciali per evitare assembramenti e occasioni di contagio.
  • Si va da soli a fare la spesa, salvo minori e disabili da accompagnare.
  • Consegna a domicilio sempre ammessa. Ma serve la garanzia di distanziamento. Mascherina e guanti.
  • E’ ammessa vendita cibo con consegna a domicilio.
  • Vendita cibo da asporto consentita, previa ordinazione telefonica o online. Consegna prodotti nello spazio esterno. Sospesa ogni forma di consumo sul posto. Ammesso l’acquisto di cibo rimanendo nella propria vettura.
  • Uso di veicoli privati con passeggeri. Nessuna restrizione se a bordo ci sono i conviventi. Se ci carichi dei conoscenti, per un’uscita per diletto, o c’è il metro di distanza o mascherina. Se non sono conviventi devono avere la mascherina.
  • Misure ambienti di lavoro: sono quelle nazionali.
  • Distributori automatici tutti attivi.
  • Confermate le misure per i mercati alimentari. C’è un ingresso e un’uscita.
  • Venditori ambulanti: distanziamento e obblighi comunali. Devono osservare le norme igieniche. Niente assembramenti.
  • E’ consentita la navigazione.
  • Cimiteri e riti funebri. Consentito l’accesso ai cimiteri. Per i riti: esclusiva partecipazione congiunti. Massimo 15. Le funzioni devono svolgersi preferibilmente all’aperto. Se piove, uno lo fa in chiesa.
  • Biblioteche aperte per la sola attività di prestito. Consegna e restituzione devono avvenire con modalità idonee.
  • Si confermano le manutenzioni delle aree verdi e delle aree di pregio. Ammesso lo spostamento, anche fuori dal comune, per gli orti.
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti