13 settembre 2018 - 16.22

VICENZA – Luci e ombre nella Relazione di inizio mandato e nel Bilancio consolidato

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

“Da almeno una ventina d’anni il Comune di Vicenza è un ente complessivamente virtuoso sotto il profilo finanziario e patrimoniale. Non mancano, però, alcune criticità su cui vogliamo vederci chiaro. Anche in relazione alle nostre partecipate. Mi riferisco in primis alle importanti perdite per 2,8 milioni di euro dichiarate da Sit, società controllata da Aim”.

Il sindaco Francesco Rucco ha preso spunto dalla Relazione di inizio mandato, documento obbligatorio per legge dal 2011 che serve a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale e l’indebitamento dell’ente entro 90 giorni dall’insediamento della nuova amministrazione, per fare un primo punto sui conti di Palazzo Trissino. Al suo fianco, il vicesindaco e assessore alle risorse economiche Matteo Tosetto, che ha presentato alla giunta il Bilancio consolidato 2017 del Gruppo Comune di Vicenza, ovvero il documento – a breve in trattazione in consiglio comunale – che rileva la situazione economica del gruppo formato da Comune di Vicenza, Aim, Viacqua e Svt.

La Relazione di inizio mandato indica in 634.703.492,54 euro lo stato patrimoniale netto del Comune, in 67.231.613,78 euro il fondo di cassa e in 800.441,02 euro l’avanzo di amministrazione, mentre l’indebitamento pari a 50.936.174,32 euro.

“La struttura – ha commentato il sindaco – ci dice che si tratta di dati che certificano il buono stato di salute dell’ente. Rispetto all’avanzo di amministrazione, però, ricordo che appena insediati siamo dovuti intervenire con un assestamento di bilancio e ad ottobre dovremo procedere con un’ulteriore variazione”.

Ma sono i conti del gruppo Aim che preoccupano maggiormente sindaco e assessore con delega alle partecipate.

Come riportato nella Relazione di inizio mandato, controfirmata dal ragioniere capo Mauro Bellesia, in relazione alle perdite di Sit, controllata da Aim, e di Bluoil, controllata indirettamente tramite la stessa Sit, l’amministrazione si è già espressa più volte perché i suoi rappresentanti in seno alle società partecipate si attivassero senza indugio per riportare in equilibrio le società in perdita. Ciò nonostante la Relazione rileva un notevole incremento delle perdite di Sit che passano da 1.974.077 euro nel 2016 a 2.844.833 nel 2017.

“Aim – conclude il sindaco – ha presentato alla precedente amministrazione un piano di riassetto di Sit. Sarà un documento che andremo ad analizzare assieme alla società che nelle prossime settimane comincerà a redigere la due diligence che abbiamo richiesto sull’intera Aim. Gli amministratori rispondono delle perdite. Tocca a noi mettere in tutela azienda e proprietà”.

Quanto agli altri dati presenti nella Relazione, secondo il sindaco l’attuale fondo contenzioso di 836.391,45 euro in via prudenziale andrebbe in futuro incrementato.

Infine il sindaco ha espresso preoccupazione in relazione alla riduzione del gettito Imu, sulle cui cause sono in corso approfondimenti, e alla contrazione dei finanziamenti della fondazione Cariverona.

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
VICENZAORO
VICENZAOROCPV
VIOFF
ADC
UNICHIMICA
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
VILLA CANAL
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

VICENZAORO
VICENZAOROCPV
VIOFF
ADC
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti