30 Luglio 2019 - 17.38

VICENZA – Filobus: botta e risposta fra Pupillo-Selmo e il sindaco Rucco

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

“Sono allibito davanti alla volontà di polemizzare a tutti i costi che porta, addirittura, ad inventarsi scadenze che non esistono”.
Il sindaco Rucco risponde così al comunicato stampa dei consiglieri Pupillo e Selmo ribadendo che “non c’è nessuna scadenza fissata al 31 luglio posta dal Ministero e sulla questione filobus l’amministrazione sta procedendo senza indugi e contrasti. Abbiamo già formalizzato ufficialmente tramite PEC che Comune ed SVT sono pronti ad incontrare i vertici del MIT per consegnare gli studi di fattibilità e per firmare la convenzione. L’unica scadenza esistente, al 31/12/2020, è quella relativa all’acquisto dei mezzi ed entro quella data si deciderà definitivamente sulla tipologia da utilizzare. Per cui mi dispiace molto per i due consiglieri disfattisti ma respingo al mittente le accuse e ribadisco che questa amministrazione vuole il filobus con convinzione”.

Ecco invece il comunicato di Selmo e Pupillo

SINDACO RUCCO, DICA LA VERITÀ SUL FILOBUS
Di fronte ad un’Amministrazione senza idee e senza proposte, che da mesi non riesce a far parlare di sé se non per le beghe interne e per le poltrone regalate agli amici degli amici, speravamo che almeno ci fosse la capacità di non dilapidare le eredità positive che arrivano dal passato.Le occasioni che la città rischia di perdere per l’inefficienza della Giunta Rucco sono tantissime ma in questi giorni stanno arrivando al pettine i nodi su una quelle questioni più importanti: i 19 milioni di euro già ottenuti come finanziamento per il filobus.Nelle scorse settimane è emerso che il 31 luglio fosse il termine che il Ministero aveva posto all’Amministrazione Comunale per avere finalmente una risposta. Probabilmente stufi dei litigi e dei dissidi tra il Sindaco e l’assessore Cicero, i tecnici ministeriali hanno posto al primo cittadino la fatidica domanda: “ma il filobus lo volete oppure no? Perché fuori dalla porta abbiamo la fila di città che aspettano finanziamenti sulla mobilità elettrica”.Anche di fronte agli articoli comparsi sulla stampa nelle scorse settimane il silenzio da parte della Giunta è stato tombale ma, purtroppo, siamo arrivati alla resa dei conti.Per noi la scelta di temporeggiare per un anno è stata semplicemente una follia e l’idea che Vicenza resti ostaggio delle guerre intestine alla Giunta è francamente inaccettabile. Chiediamo quindi al Sindaco una parola di verità definitiva: il filobus lo volete sì o no? E come lo volete? Se davvero, come sembra, il Ministero pretende che almeno una parte del tracciato preveda i fili sospesi, siete disponibili ad approvare il progetto o seguirete la linea dettata dall’assessore Cicero facendo perdere 19 milioni di euro alla città?Il silenzio di questi mesi è una mancanza di rispetto nei confronti dei vicentini ma il Sindaco forse è ancora in tempo per rimediare, almeno su questa partita: se davvero vuole dotare la città di un trasporto pubblico efficiente e all’avanguardia, si ricordi di essere il Sindaco e prenda il coraggio a due mani scrivendo immediatamente al Ministero.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti