28 Novembre 2018 - 16.11

VICENZA – False tessere di partito, Berlato e Caretta assolti

Il Tribunale di Roma ha assolto in via definitiva Sergio Berlato e Maria Cristina Caretta dall’accusa di violazione della legge sulla privacy relativa al tesseramento del Popolo della Libertà del 2011. Il caso era esploso nel dicembre di quell’anno, quando una serie di vicentini si ritrovarono nell’elenco di coloro che avevano chiesto la tessera del Pdl a loro insaputa. C’erano stati casi eclatanti, come quelli di appartenenti ad altri partiti o carabinieri, che risultavano aver firmato per quelle tessere e che ovviamente non lo avevano mai fatto.“

“Dopo più di sette anni dalla contestazione degli addebiti  – si legge nel comunicato stampa del Gruppo consiliare FdI-MCR – i giudici romani hanno così posto definitivamente fine ad una palese messa in scena ordita da coloro che volevano impedire alla comunità umana che fa capo a Sergio Berlato ed a Maria Cristina Caretta di denunciare il sistema del malaffare esistente in Veneto, parzialmente venuto a galla con la vicenda del Mose. Giustizia è fatta”.

TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti