4 Dicembre 2020 - 15.46

VICENZA – Danza in teatro con il progetto ‘A Casa Nostra’

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Proseguono nei Teatri del Veneto le attività del progetto regionale “A Casa Nostra” – coordinamento artistico di Giancarlo Marinelli – un’innovativa piattaforma per la rigenerazione artistica e culturale promossa dalla Regione del Veneto che coinvolge 8 compagnie di spettacolo (teatro, danza, musica), 8 Teatri Comunali, i Cittadini, le Istituzioni del territorio. Il progetto, che vede capofila per i Teatri il Teatro Comunale Città di Vicenza, è realizzato in partnership con Arteven, Circuito Multidisciplinare Regionale e il Teatro Stabile del Veneto, promosso e finanziato dalla Regione del Veneto con 200.000 euro, nell’ambito dell’Accordo di programma L.R. 22 febbraio 1999, n.7 – art. 51. Il modello operativo, progettato per “rimettere in moto” il sistema dello spettacolo dal vivo (artisti, operatori, maestranze) duramente colpito dalla pandemia, attiva un meccanismo di raccordo e coordinamento tra i soggetti istituzionali che si occupano di spettacolo dal vivo, rendendo esplicita la funzione di sistema teatrale regionale, nel pieno rispetto delle autonomie e funzioni, al servizio del cittadino e dello spettatore veneto.

Il teatro in Veneto, nonostante le chiusure al pubblico, è sempre attivo e presente per le sue comunità, con le compagnie che “abitano” i teatri, grazie al progetto di residenze artistiche “A Casa Nostra”, un lavoro sistematico di elaborazione di contenuti per nuove creazioni, con l’obiettivo finale della messa in scena, oltre naturalmente alle numerose attività di relazione e approfondimento con le comunità di operatori e spettatori, attivate attraverso la rete (masterclass, audience development, audience engagement).

Unica compagnia di danza delle 8 selezionate per il progetto “A Casa Nostra”, è l’Associazione Culturale ZEBRA – fondata a Venezia dalle coreografe Chiara Frigo, Silvia Gribaudi e Giuliana Urciuoli -cheentrerà al Teatro Comunale di Vicenza nei prossimi giorni; molteplici e articolate sono le attività previste dal progetto di residenza che si propone di attivare un processo di rigenerazione degli spazi teatrali, per sostenere l’inclusione e la coesione sociale, attraverso la pratica della danza contemporanea, promuovendo attività culturali e creative individuali e collettive. Una particolare attenzione sarà posta dagli artisti di ZEBRA per creare una comunità intergenerazionale e interculturale, partecipe alla realizzazione degli spettacoli: la comunità può diventare così una risorsa collettiva in grado di condividere responsabilità, senso di appartenenza e solidarietà, sviluppando il senso di identità e di appartenenza al “sistema teatrale”.

Entrando nel vivo delle azioni della residenza di danza al TCVI, saranno diversificate per tipologia di pubblico e cluster generazionale.

Dall’8 all’11 dicembre Silvia Gribaudi, coreografa e performer molto apprezzata, a livello nazionale ed internazionale, fortemente riconoscibile per la sua personalissima cifra autoriale, sintesi tra leggerezza, ironia e libertà, da sempre impegnata contro il body shaming (il suo pluripremiato “Graces” è stato l’ultimo spettacolo di danza in scena al Comunale, il 21 febbraio scorso, prima del lockdown) sarà impegnatacon il processo creativo del nuovo spettacolo “Memorie di intime rivoluzioni”, che sta costruendo con Chiara Frigo, coreografa e danzatrice; l’esito artistico e performativo della residenza, due diverse visioni coreografiche sulla percezione del confinamento e la trasformazione del corpo, è programmata al Teatro Comunale per fine gennaio. Oltre alla nuova produzione il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo di repertorio della compagnia e uno spettacolo di altri interpreti, scelti da ZEBRA.

Al termine della residenza – venerdì 11 dicembre dalle 19.00 alle 21.00 – Silvia Gribaudi sarà online sulla piattaforma zoom con la masterclass “A corpo libero” per gli spettatori danzanti del TCVI, i partecipanti super fidelizzati alle iniziative di conoscenza del mondo della danza, teoria e tecnica, selezionati tramite call: si tratta di un laboratorio, quindi di un’esperienza formativa sulla percezione del corpo, sia nella sua dimensione poetica, con la vivacità e la presenza fisica, sia attraverso la forza liberatrice dello humour e del gioco presenti nella fisicità e gestualità di ogni individuo.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
READY2GO
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

READY2GO
CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti