13 Luglio 2020 - 11.53

“Viaggio in città. Estate 2020 a Vicenza. Cultura, spettacoli e divertimento”

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA

Nell’anomala estate 2020, le associazioni e gli enti culturali e tutti gli operatori del settore, coordinati dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, si ritrovano insieme per produrre un cartellone di iniziative, accomunati dalla convinzione che non si possa ripartire senza cultura, musica, teatro, danza, letteratura, cinema, arti visive. In sintesi, senza una reale qualità della vita.

Da questa idea nasce “Viaggio in città”, il cartellone dell’estate 2020 a Vicenza, a cui questa volta, ancora di più che gli anni scorsi, hanno contribuito vecchi e nuovi “attori” del fare cultura e spettacolo in città. Non solo, quindi, gli enti preposti, dall’assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza alla Biblioteca Bertoliana e alle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, ma anche le compagnie, le associazioni, e i soggetti culturali: La Piccionaia, Theama Teatro, Stivalaccio, la Società del Quartetto, l’Orchestra del Teatro Olimpico, la Compagnia di danza Naturalis Labor, ExvUotoTeatro ed Ensemble Vicenza, Concetto armonico, Spazio & Musica, Mousiké, oltre a vari artisti chiamati singolarmente a dare il proprio prezioso contributo.

Il ricco cartellone è stato presentato a palazzo Chiericati dall’assessore alla cultura Simona Siotto e dai numerosi partner: “Con oltre 110 eventi oltre al quotidiano appuntamento del Cinema sotto le stelle, Viaggio in città offrirà fino a settembre ai vicentini cultura di tutti i tipi, dalla danza ai concerti, dal teatro alla poesia fino ai laboratori per i bambini. Sarà un vero viaggio nei tanti luoghi della città, per un’estate da vivere in sicurezza accompagnati dalla cultura. Un viaggio che si concluderà con il concerto che Francesca Michielin ci dedicherà nel nostro splendido Teatro Olimpico”.

Sono tanti e molto vari, infatti, i luoghi della rassegna: il Giardino del Teatro Olimpico, il Salone della Basilica Palladiana, il Salone d’onore (ma anche percorsi da scoprire) di Palazzo Chiericati, il Giardino del Teatro Astra, il cortile di Palazzo Cordellina, sede della Bertoliana, il Giardino Salvi, Porto Burci, la Stamperia Busato, il cortile di Palazzo Leoni Montanari, la Loggia del Capitaniato, i diversi spazi del complesso di S. Corona ma anche vie e piazze sia del centro storico (per esempio a Piazza S. Lorenzo) che dei quartieri che, da qui a settembre, si riempiranno con diverse opportunità.

Questo singolare viaggio in città si concluderà, infine, all’interno del Teatro Olimpico, per l’ideale passaggio di consegne con gli Spettacoli Classici che per un mese, sino alla fine di ottobre, saranno protagonisti della cultura cittadina.

Significativa è anche la varietà di proposte, dagli appuntamenti teatrali di Piccionaia, Theama e Stivalaccio al teatro per bambini del Giardino di Alice al Salvi con ExvUoto Teatro ed Ensemble Vicenza, alla rassegna di danza curata da Naturalis Labor in Basilica, ma anche un’originale produzione al Chiericati. Vi sarà spazio per la musica classica, da camera, sinfonica, lirica, per il pop d’autore, con tante prove d’attore e d’attrici (fra le altre Anna Zago e Patricia Zanco, ma anche Guenda Goria), di danzatori  e danzatrici.

Un capitolo a parte è costituito dalle diverse iniziative programmate dalla Biblioteca Bertoliana,  con il centro di produzione teatrale La Piccionaia, a partire dall’esposizione “e.mò.ti.con” e dalla rassegna “InChiostro”, sezione speciale di “Terrestri d’estate”, curata da La Piccionaia.

Così come una sua specificità rivestono gli eventi proposti all’interno di Gallerie d’Italia,  Palazzo Leoni Montanari, con appuntamenti di musica e teatro, per adulti, bambini e famiglie.

A settembre l’attenzione confluirà sull’Olimpico dove, dopo il festival Vicenza in Lirica, la grande musica farà da padrona, da Bach (fra l’altro l’immenso capolavoro della Passione secondo Matteo) alla figura di Clara Schumann, ricordata in una delicata pièce teatrale e sino a una sorpresa finale, il concerto di Francesca Michielin.

Il cartellone crescerà  “cammin facendo”, con musica in piazza S. Lorenzo nell’orario dell’aperitivo e “cinema ambulante” nei quartieri.

Ogni iniziativa sarà organizzata nel rispetto delle regole e delle linee guida per il contenimento del Covid-19.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti