8 Aprile 2020 - 9.44

Venezia, le due donne morte erano rimaste senza lavoro a causa del coronavirus

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE

Le due donne sono morte annegate la scorsa notte nella laguna di Venezia dopo essere presumibilmente cadute di loro volontà da una motonave che le stava portando al Lido era rimaste senza lavoro a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus: questa la prima ricostruzione fatta dagli inquirenti che stanno indagando sulla doppia tragedia che ha coinvolto due sorelle marocchine l’altra notte.

I corpi erano all’altezza del Mose. Le due donne erano salite a bordo del battello Actv a Punta Sabbioni poco dopo la mezzanotte, ed erano state notate dal comandante dell’imbarcazione in quanto erano le uniche due passeggere. Alla prima fermata del Lido il comandante si è accorto che non erano più a bordo. Facendo una prima verifica ha trovato le scarpe delle due donne.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti