19 Novembre 2019 - 16.40

VENETO – Novembre con piogge da record: ecco i dati

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Ecco i dati della relazione sintetica dell’Arpav sulla situazione meteo in Veneto dal 2 al 18 novembre

Dopo un mese di ottobre relativamente secco e piuttosto caldo, con l’inizio del mese di novembre la situazione meteorologica in Veneto è radicalmente mutata. Una anomala successione di perturbazioni ha provocato una serie di eventi pluviometrici importanti, spesso a carattere sciroccale con piogge anche forti e abbondanti, rinforzi di vento molto significativi specie sulla costa e in montagna e nevicate copiose in quota. Negli ultimi 15 giorni in Veneto sono caduti dai 200 ai 350 mm sulle zone pedemontane e sulla pianura nord-orientale e dai 350 ai 600 mm su gran parte delle zone montane con punte massime anche prossime ai 700 mm nel Bellunese. Le precipitazioni, a tratti intense anche con rovesci e temporali anomali per la stagione, si sono concentrate in occasione di alcuni eventi significativi, in particolare nei giorni 3, 8-9, 12-13, 15 e 17. Attualmente è in corso il sesto evento importante dall’inizio del mese che sta portando ulteriori apporti anche abbondanti soprattutto sulle zone montane e localmente sulla pianura nord-orientale. In alcune di queste zone i totali pluviometrici registrati in queste ultime due settimane hanno già superato i valori che mediamente si raggiungono nell’arco dell’intera stagione autunnale e che solitamente risulta anche la più piovosa dell’anno; inoltre per alcune località le precipitazioni cadute in questa prima metà del mese risultano già molto prossime alle massime precipitazioni registrate negli ultimi 25 anni nell’intero mese di novembre. La neve fin dai primi giorni del mese è caduta copiosa in quota determinando accumuli importanti soprattutto sulle Dolomiti, dove in alcune occasioni è scesa fino a fondovalle a 700-900 m di quota; con i dati aggiornati a ieri lunedì 18, la neve al suolo ha raggiunto i 120-130 cm circa sui Passi Dolomitici a quote intorno ai 2000 m e i 70-80 cm circa ai 1600-1700 m di quota sulle Dolomiti e in alcune zone delle Prealpi centro-occidentali. In queste ultime ore sta ancora nevicando. Forti venti di Scirocco hanno colpito in particolare il Veneziano e alcune zone montane e pedemontane in occasione dell’evento del 12 novembre, con raffiche anche superiori ai 100 km/h, in concomitanza ad un repentino e significativo calo della pressione al suolo con un minimo registrato proprio in prossimità della costa nella tarda serata del 12. Altri eventi Sciroccali importanti si sono susseguiti nei giorni a venire ed in particolare il 15 e il 17 determinando una sequenza di acque alte eccezionali in laguna mai registrate prima in così breve tempo. Il maltempo in atto tenderà ad esaurirsi entro le prime ore del mattino di domani mercoledì 20 e nei giorni successivi della settimana al momento non si prevedono ulteriori eventi meteo significativi.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti