13 maggio 2018 - 13.24

VASCO A CAMPO MARZO: PERCHÉ RUCCO COSÌ VINCE FACILE

LF

Lo dico fuor di metafora: se la
macchina del fango è l’unica arma rimasta al centrosinistra per arginare l’onda lunga di Francesco Rucco meglio deporre le armi e arrendersi ad una sconfitta inevitabile. Inoltre se gli artefici di questa macchinazione sono i parenti stretti di Jacopo Bulgarini d’Elci, vicesindaco per cinque anni di giunta Variati, nel “caso” Vasco, la sorella Ginevra candidata col Pd, allora, beh, ragazzi miei fatevi un serio esame di coscienza e datevi ad arti più consone al vostro livello intellettuale, se mai ne siate in grado.
Lo ribadisco: con questi giochini non si vincono le elezioni. Serve parlare di città, analizzare ciò che si poteva fare e non è stato fatto, articolare pensieri che portino vento nuovo anche a sinistra, lavorare su di una azione politica vera e dirompente. I mezzucci sono boomerang che ritornano a colpire chi li ha lanciati, sono tutto ciò che i vicentini non hanno voglia e nemmeno la pazienza di assecondare.
E si, così Rucco vince facile, ancora di più di quanto i sondaggi sembrino accreditargli.
Poi Vasco verrà a Vicenza, magari a suonare a Campo Marzo. E chissà che sia la volta buona per rilanciare una area vitale della città e a ripulirla da spacciatori, droga e malaffare.

ADC
UNICHIMICA
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
VILLA CANAL
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

ADC
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti