18 Febbraio 2020 - 9.26

Una delegazione turca a Schio

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS

È stato un intenso pomeriggio quello che il 22 gennaio scorso ha visto una delegazione turca ospite nel Municipio di Schio per qualche ora di formazione e successiva visita turistica alla città.

La delegazione era composta da sedici membri: dieci rappresentanti di alcune municipalità turche,  due rappresentanti del Ministero dell’Interno e due del team del progetto Lar III, Programma UNPD Turkey.

Il progetto comprendeva una visita di studio sulla trasparenza e sulla responsabilità della pubblica amministrazione con particolare riguardo alle procedure concorsuali di assunzione e quelle di affidamento di forniture, servizi e lavori.

Il dirigente dei Servizi al Cittadino, Dr. Matteo Maroni, ha spiegato il funzionamento del modello italiano, secondo il principio di sussidiarietà della Costituzione che vede assegnate ai comuni certe funzioni amministrative, in quanto enti più vicini al cittadino. Ha poi sottolineato che diversamente dal Governo centralizzato turco che nomina i responsabili anche a livello decentrato, in Italia tutti gli enti sono eletti dal popolo (camere legislative, regioni,comuni e, indirettamente, le province.

L’avvocato Umberto Poscoliero, legale del Comune, ha illustrato il modello della “Carta di Vetro”, per cui la normativa italiana, recependo quella europea, conferma il diritto per i cittadini di accedere ad atti che li riguardano e a quelli dell’amministrazione pubblica, nel  rispetto della privacy di eventuali altri soggetti coinvolti.

Infine Laura Locci, Amministratore unico di Pasubio Tecnologia, ha illustrato l’evoluzione delle infrastrutture ITC nella Pubblica Amministrazione locale. Affrontando il tema dell’erogazione dei servizi da parte di un soggetto pubblico, ne ha toccato le peculiarità in termini di sicurezza dei dati, aderenza al piano triennale del Ministero dello sviluppo economico, importanza di una connettività diffusa in un territorio che ha un bacino di 320.000 abitanti comprese le numerose aziende che vi lavorano. Sono state inoltre spiegate le problematicità legate al digital divide e le soluzioni in programma per la sua riduzione.

L’organizzazione del viaggio è stata curata da ALDA, fondata nel 1999 su iniziativa del Consiglio d’Europa, per coordinare  agenzie di promozione del buon governo e dell’autogoverno locale.

Gli obiettivi del progetto Lar sono di garantire in Turchia una governance locale inclusiva, responsabile e partecipativa, dopo il recente processo di riforma dell’amministrazione locale, rafforzando la collaborazione tra Ministero dell’Interno e enti locali, a garanzia di un nuovo modello di amministrazione decentrata nel rispetto dei principi  democratici.

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSA-NO - ALTO VICENTINO NEWS
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti