19 maggio 2014 - 15.57

Un giovane allocco strappato alla morte

recupero allocco

Salvato dalla fame e dalle auto. Recuperato questa mattina dagli agenti della Polizia Provinciale del distaccamento di Montecchio Maggiore, un nidiaceo di allocco segnalato da un ragazzo del luogo. Spiega l’ispettore Francesco Nassi. “L’intervento è avvenuto in località Ghisa ai piedi del filare di platani che costeggia la statale, proprio a ridosso del comune di Trissino”.

Il piccolo rapace era affamato e debilitato, tanto che ha divorato le alette di pollo portate dagli agenti, nonché rischiava di finire investito. “In questi casi noi consigliamo di lasciarlo dove si trova perché i genitori continuino lo svezzamento, ma visto il luogo, l’estrema difficoltà di procedere all’individuazione del nido e pure il rinvenimento di un esemplare adulto morto, abbiamo ritenuto più sicuro portarlo al Centro Recupero Rapaci del lago di Fimon, dove sarà curato e cresciuto per poi essere liberato”. Tutto bene quello che finisce bene, dunque, e non sotto le ruote di qualche mezzo, come spesso succede in quella zona a molti animali.

VILLA CANAL
GELOSI
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV
TEATRO COMUNALE VICENZA
COSATIPORTO

Potrebbe interessarti anche:

AIM MI RIFIUTO