6 Ottobre 2019 - 10.50

Torna al Cinema Odeon il film d’essai

L’alta qualità di sempre, ma ancora più proiezioni anche in prima serata e film in versione originale con sottotitoli.

Tante e belle le novità in arrivo per Filmstudio, che giovedì 10 ottobre al Cinema Odeon di Vicenza darà il via al primo ciclo della stagione d’essai 2019-2020: un carnet di quindici titoli, come sempre in prima visione cittadina, aperto dall’atteso “Le verità” di Kore’eda Hirokazu, pellicola che ha inaugurato l’ultimo festival di Venezia.  

Fra le novità, il team al lavoro sulla nuova stagione dell’Odeon si amplia e vede l’ingresso per la programmazione di Denis Lotti, docente di Storia del Cinema all’Università di Padova, ed Enrico Ladisa, già collaboratore della sala e curatore del progetto di ricerca storica FilmOdeon.

Sul fronte delle proiezioni per gli appassionati del cinema ad alto tasso di qualità, l’Odeon si aprirà per la prima volta il giovedì in prima serata, alle 21, garantendo così l’approdo a Vicenza anche di importanti prime visioni nazionali. Ma più proiezioni in agenda pure nelle giornate di venerdì e sabato (alle 16, 18, 20 e 22) e la domenica (alle 16, 18.30 e 21), compatibilmente con la durata delle pellicole.

Quanto ai film in lingua originale – già una tradizione per la storica sala vicentina, attiva fin dal 1907 – il loro primo ingresso nella stagione di Filmstudio avverrà il sabato alle 22 e la domenica alle 21, ma sempre con sottotitoli in italiano, così da garantire il piacere della visione a tutti gli spettatori.

«Il programma di massima di questo primo ciclo di Filmstudio – spiegano Denis Lotti ed Enrico Ladisa – dà spazio nella rassegna, ormai prossima al decennale, a film d’essai presentati a festival e concorsi o che abbiano ottenuto importanti riconoscimenti, ma al contempo mantiene un occhio di riguardo verso le produzioni internazionali di qualità, anche indipendenti o di nuovi autori, per aprire sempre più quella straordinaria finestra sul mondo che è l’ultracentenario schermo dell’Odeon».

Da giovedì 10 a domenica 13 ottobre appuntamento allora con “Le verità” (Francia, 2019) del giapponese Kore’eda Hirokazu, interpretato da Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Clémentine Grenier e Manon Clevel.  La trama ruota attorno a Fabienne, star del cinema idolatrata dagli uomini. Per l’uscita della sua autobiografia, da New York fa ritorno a Parigi la figlia Lumir, accompagnata dal marito e dalla figlia. Il confronto tra le due donne porterà alla luce verità a lungo nascoste.

Filmstudio proseguirà fino a febbraio. Il programma di massima prevede: “A proposito di Rose” di Tom Harper, “Kursk” di Thomas Vinterberg, “Yuli, danza e libertà” di Icíar Bollaín, “Il mio profilo migliore” di Safy Nebbou, “Parasite” di Bong Joon-Ho, “Segreto della miniera” di Hanna Antonina Wojcik-Slak, “Oh Mercy! Roubaix, une lumiere” di Arnaud Desplechin, “La Belle Époque” di Nicolas Bedos, “I racconti di Parvana” di Nora Twomey,  “Chi l’ha scritto? Il mistero Henry Pick” di Rémi Bezançon, “Fahim” di Pierre-François Martin-Laval, “Ema” di Pblo Lorrain, “Family romance, LLC” di Werner Herzog e “Gloria mundi” di Robert Guédiguian.

Abbonamenti Filmstudio a 55 euro per 15 film di prima visione (e biglietti speciali a 4 euro per gli spettacoli del Cineforum). Biglietti: interi 6,50 euro, ridotti 5,50 (anche per giovani entro i 29 anni).

Informazioni e prevendite: Cinema Odeon, corso Palladio, 176; telefono 0444 543492; info@odeonline.it.

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti