12 Agosto 2020 - 14.38

Svt: pandemia, dal 17 al via i rimborsi


PANDEMIA COVID-19 E ABBONAMENTI UTILIZZATI PARZIALMENTE

DAL 17 AGOSTO AL VIA LA POSSIBILITÀ DI RICHIEDERE IL RIMBORSO

VICENZA, 12 AGOSTO 2020. Da lunedì 17 agosto sarà possibile richiedere il ristoro degli abbonamenti utilizzati solo parzialmente in conseguenza delle misure di gestione e contenimento della pandemia Covid-19. Come noto non si tratta di un rimborso in denaro ma di uno sconto corrispondente al periodo del mancato utilizzo dell’abbonamento. Lo sconto avverrà al primo rinnovo dell’abbonamento e sarà utilizzabile entro il 2020 per gli studenti, entro febbraio 2021 per i lavoratori.

Il periodo di rimborso è stabilito in 101 giorni (dal 27 febbraio al 6 giugno) per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori e 71 giorni (dall’8 marzo al 17 maggio) per studenti universitari e lavoratori.

Un volta compilata la richiesta attraverso il modulo scaricabile dal sito www.svt.vi.it e inviato lo stesso all’indirizzo di posta elettronica rimbosi-covid-19@svt.vi.it, gli utenti interessati riceveranno un voucher in formato cartaceo da esibire alle Agenzie autorizzate al momento dell’acquisto del nuovo titolo di viaggio. Il termine ultimo per la presentazione delle richieste è il 31 ottobre 2020 e dovrà essere della stessa tipologia di quello da cui deriva o di durata superiore e non dovrà essere di importo inferiore al voucher in parola.

Per coloro che dimostreranno l’impossibilità di utilizzare il voucher (studenti che abbiano concluso il ciclo scolastico a giugno 2020, studenti che abbiano cambiato residenza, lavoratori che abbiano cessato l’attività lavorativa, cambiato attività o residenza) è prevista l’erogazione del rimborso sotto forma di biglietti. Tale procedura avverrà su prenotazione a partire dal 19 ottobre.

Si ricorda inoltre che non è possibile cedere il rimborso a un familiare giacché l’abbonamento è nominativo e perciò non cedibile a terzi.

«Svt è pronta ad accogliere le richieste per i rimborsi – spiega Cristiano Eberle, presidente di Società Vicentina Trasporti -. L’azienda rivendica il merito di essere stata tra le prime aziende nel Paese che, già durante il lockdown, nell’ambito di Asstra e dei tavoli ministeriali hanno caldeggiato una soluzione che potesse rispondere alle necessità delle famiglie e degli studenti in un’ottica di socialità ed economicità. Lo Stato ha accolto questa prospettiva, stanziando le risorse e normando procedure e tempistiche. La pandemia ha inciso e nei prossimi mesi inciderà ulteriormente sul trasporto pubblico locale e questo implica un rinnovato senso di responsabilità non solo dell’azienda ma anche dell’utenza e di tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti. Anche per questa ragione l’azienda raccomanda agli interessati di seguire in modo preciso le procedure per i rimborsi».

«Abbiamo raggiunto l’obiettivo di ottenere il massimo margine di rimborso sul periodo di non utilizzo degli abbonamenti dichiara Giancarlo Acerbi, vice presidente della Provincia con delega ai Trasporti -. E’ un risultato importante nell’ottica di arginare gli effetti negativi del lockdown nei bilanci delle famiglie e di agevolare le stesse nella ripartenza a settembre. Anche la decisione della Provincia e dell’Ente di Governo di tenere ferme le tariffe quest’anno va in questo senso. Gli studenti e i lavoratori pendolari sono i maggiori fruitori del trasporto pubblico locale e alla salvaguardia dei loro interessi Provincia e Società Vicentina Trasporti, che ringrazio, hanno lavorato in sinergia fin dall’entrata in vigore del lockdown. Le prossime settimane, con l’inizio della scuola, saranno decisive nel garantire l’efficienza e l’efficacia del servizio di trasporto pubblico. E ciò potrà però avvenire solo a condizione di un rinnovato impegno da parte di tutti i protagonisti».

● COME RICHIEDERE IL RIMBORSO

Il voucher dovrà essere richiesto esclusivamente tramite il modello pubblicato sul sito e spedito all’indirizzo di posta elettronica rimbosi-covid-19@svt.vi.it trasmettendo la seguente documentazione:

– modello di dichiarazione rilasciata ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, relativa al mancato utilizzo in tutto o in parte del titolo di viaggio, resa e sottoscritta;

– documentazione comprovante il possesso del titolo di viaggio in corso di validità durante il periodo di efficacia dei provvedimenti attuativi delle misure di contenimento della pandemia;

– copia fotostatica del documento di identità del richiedente del rimborso o potestà genitoriale per i minori.

È indispensabile che l’oggetto dell’email sia così formulato:

Numero della tessera (spazio) Codice Fiscale

Non serve alcun testo nel corpo dell’email.

Per più figli si dovrà inviare una email per ogni avente diritto.

● DOVE RINNOVARE IL TITOLO CON RIMBORSO

Sono abilitate le seguente Agenzie:

Arzignano, Grifo Snc, corso Mazzini 35;

Bassano del Grappa, Edicola-biglietteria Scremin, via Chilesotti;

Bassano-Marchesane, Edicola Basso, via Marchesane 136;

Grisignano di Zocco, Edicola Emma, via Bedinella 1;

Mestrino, Tabaccheria Rigon, via IV Novembre 35;

Montecchio M.-Alte Ceccato, Tabaccheria San Paolo, piazza San Paolo 4;

Noventa Vicentina, Bar Stazione, via Porta 29;

Orgiano, Cartolibreria Franca, via Caliari 22;

Padova, Biglietteria Siamic Express, viale della Pace;

Piovene Rocchette, Edicola Rossi Snc, via Rossi 16;

Recoaro Terme, Bar Stazione, via Roma 94;

Rossano Veneto, Edicola Campagnolo, via Salute 11;

Rubano, Cartolibreria Euganea, via Rossi 40;

Schio, Bus Bar, piazzale Divisione Acqui (stazione Svt);

Thiene, Tabaccheria Punto Servizi, via Trieste 16;

Valdagno, Pro Valdagno, viale Trento (stazione Svt).

Vicenza, Biglietteria Svt, Edicola Tabaccheria Ferrotramvie, viale Milano 146 (stazione Svt)

Sportello Ufficio commerciale Svt, via Fusinieri 83H.

Per il servizio urbano e suburbano di Vicenza:

Biglietteria Svt, viale Milano 146 (stazione Svt);

Sportello Ufficio commerciale Svt, via Fusinieri 83H.

Sul sito www.svt.vi.it sono presenti nella sezione Faq le domande e le risposte più frequenti in tema e procedure del rimborso.


PANDEMIA COVID-19 E ABBONAMENTI UTILIZZATI PARZIALMENTE

DAL 17 AGOSTO AL VIA LA POSSIBILITÀ DI RICHIEDERE IL RIMBORSO

VICENZA, 12 AGOSTO 2020. Da lunedì 17 agosto sarà possibile richiedere il ristoro degli abbonamenti utilizzati solo parzialmente in conseguenza delle misure di gestione e contenimento della pandemia Covid-19. Come noto non si tratta di un rimborso in denaro ma di uno sconto corrispondente al periodo del mancato utilizzo dell’abbonamento. Lo sconto avverrà al primo rinnovo dell’abbonamento e sarà utilizzabile entro il 2020 per gli studenti, entro febbraio 2021 per i lavoratori.

Il periodo di rimborso è stabilito in 101 giorni (dal 27 febbraio al 6 giugno) per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori e 71 giorni (dall’8 marzo al 17 maggio) per studenti universitari e lavoratori.

Un volta compilata la richiesta attraverso il modulo scaricabile dal sito www.svt.vi.it e inviato lo stesso all’indirizzo di posta elettronica rimbosi-covid-19@svt.vi.it, gli utenti interessati riceveranno un voucher in formato cartaceo da esibire alle Agenzie autorizzate al momento dell’acquisto del nuovo titolo di viaggio. Il termine ultimo per la presentazione delle richieste è il 31 ottobre 2020 e dovrà essere della stessa tipologia di quello da cui deriva o di durata superiore e non dovrà essere di importo inferiore al voucher in parola.

Per coloro che dimostreranno l’impossibilità di utilizzare il voucher (studenti che abbiano concluso il ciclo scolastico a giugno 2020, studenti che abbiano cambiato residenza, lavoratori che abbiano cessato l’attività lavorativa, cambiato attività o residenza) è prevista l’erogazione del rimborso sotto forma di biglietti. Tale procedura avverrà su prenotazione a partire dal 19 ottobre.

Si ricorda inoltre che non è possibile cedere il rimborso a un familiare giacché l’abbonamento è nominativo e perciò non cedibile a terzi.

«Svt è pronta ad accogliere le richieste per i rimborsi – spiega Cristiano Eberle, presidente di Società Vicentina Trasporti -. L’azienda rivendica il merito di essere stata tra le prime aziende nel Paese che, già durante il lockdown, nell’ambito di Asstra e dei tavoli ministeriali hanno caldeggiato una soluzione che potesse rispondere alle necessità delle famiglie e degli studenti in un’ottica di socialità ed economicità. Lo Stato ha accolto questa prospettiva, stanziando le risorse e normando procedure e tempistiche. La pandemia ha inciso e nei prossimi mesi inciderà ulteriormente sul trasporto pubblico locale e questo implica un rinnovato senso di responsabilità non solo dell’azienda ma anche dell’utenza e di tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti. Anche per questa ragione l’azienda raccomanda agli interessati di seguire in modo preciso le procedure per i rimborsi».

«Abbiamo raggiunto l’obiettivo di ottenere il massimo margine di rimborso sul periodo di non utilizzo degli abbonamenti dichiara Giancarlo Acerbi, vice presidente della Provincia con delega ai Trasporti -. E’ un risultato importante nell’ottica di arginare gli effetti negativi del lockdown nei bilanci delle famiglie e di agevolare le stesse nella ripartenza a settembre. Anche la decisione della Provincia e dell’Ente di Governo di tenere ferme le tariffe quest’anno va in questo senso. Gli studenti e i lavoratori pendolari sono i maggiori fruitori del trasporto pubblico locale e alla salvaguardia dei loro interessi Provincia e Società Vicentina Trasporti, che ringrazio, hanno lavorato in sinergia fin dall’entrata in vigore del lockdown. Le prossime settimane, con l’inizio della scuola, saranno decisive nel garantire l’efficienza e l’efficacia del servizio di trasporto pubblico. E ciò potrà però avvenire solo a condizione di un rinnovato impegno da parte di tutti i protagonisti».

● COME RICHIEDERE IL RIMBORSO

Il voucher dovrà essere richiesto esclusivamente tramite il modello pubblicato sul sito e spedito all’indirizzo di posta elettronica rimbosi-covid-19@svt.vi.it trasmettendo la seguente documentazione:

– modello di dichiarazione rilasciata ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, relativa al mancato utilizzo in tutto o in parte del titolo di viaggio, resa e sottoscritta;

– documentazione comprovante il possesso del titolo di viaggio in corso di validità durante il periodo di efficacia dei provvedimenti attuativi delle misure di contenimento della pandemia;

– copia fotostatica del documento di identità del richiedente del rimborso o potestà genitoriale per i minori.

È indispensabile che l’oggetto dell’email sia così formulato:

Numero della tessera (spazio) Codice Fiscale

Non serve alcun testo nel corpo dell’email.

Per più figli si dovrà inviare una email per ogni avente diritto.

● DOVE RINNOVARE IL TITOLO CON RIMBORSO

Sono abilitate le seguente Agenzie:

Arzignano, Grifo Snc, corso Mazzini 35;

Bassano del Grappa, Edicola-biglietteria Scremin, via Chilesotti;

Bassano-Marchesane, Edicola Basso, via Marchesane 136;

Grisignano di Zocco, Edicola Emma, via Bedinella 1;

Mestrino, Tabaccheria Rigon, via IV Novembre 35;

Montecchio M.-Alte Ceccato, Tabaccheria San Paolo, piazza San Paolo 4;

Noventa Vicentina, Bar Stazione, via Porta 29;

Orgiano, Cartolibreria Franca, via Caliari 22;

Padova, Biglietteria Siamic Express, viale della Pace;

Piovene Rocchette, Edicola Rossi Snc, via Rossi 16;

Recoaro Terme, Bar Stazione, via Roma 94;

Rossano Veneto, Edicola Campagnolo, via Salute 11;

Rubano, Cartolibreria Euganea, via Rossi 40;

Schio, Bus Bar, piazzale Divisione Acqui (stazione Svt);

Thiene, Tabaccheria Punto Servizi, via Trieste 16;

Valdagno, Pro Valdagno, viale Trento (stazione Svt).

Vicenza, Biglietteria Svt, Edicola Tabaccheria Ferrotramvie, viale Milano 146 (stazione Svt)

Sportello Ufficio commerciale Svt, via Fusinieri 83H.

Per il servizio urbano e suburbano di Vicenza:

Biglietteria Svt, viale Milano 146 (stazione Svt);

Sportello Ufficio commerciale Svt, via Fusinieri 83H.

Sul sito www.svt.vi.it sono presenti nella sezione Faq le domande e le risposte più frequenti in tema e procedure del rimborso.

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti