10 Luglio 2019 - 10.33

Scuole, un milione e mezzo di euro per i lavori

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA



Con la conclusione dell’anno scolastico e con l’arrivo delle vacanze estive, gli edifici scolastici liberi sono a completa disposizione per l’avvio di interventi di manutenzione e sistemazione, per cui l’amministrazione comunale ha deciso di investire 1.429.500 mila euro.

Il piano degli interventi è stato presentato ieri in sala Stucchi dall’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica Cristina Tolio e dall’assessore ai lavori pubblici Matteo Celebron.

“Sono molto soddisfatta di fare il punto oggi sulla situazione dei lavori nelle scuole – puntualizza l’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica Cristina Tolio – perché conferma ancora una volta l’attenzione che questa amministrazione ha verso il mondo della scuola. Nei mesi scorsi ho fatto numerosi sopralluoghi nelle circa 80 strutture scolastiche della città (nidi, infanzia, primaria e secondaria di primo grado): il giro è stato faticoso ma mirato ad evidenziare le necessità e i problemi e soprattutto anche, mio malgrado, ciò che non è stato fatto. Ci sono scuole che sono completamente state abbandonate a se stesse: con l’assessore Celebron, che da circa due settimane ha la delega ai lavori pubblici, proprio ieri siamo stati alla scuola Mainardi dove da anni non viene fatto alcun tipo di intervento. Sono stati definiti numerosi progetti alcuni sono già partiti altri inizieranno nei prossimi giorni. Ho trovato tantissimo da fare ma anche qualche scuola gioiello. Ci sono situazioni gravi per mancanza di interventi di manutenzione ordinaria nel passato. Con l’assessore Celebron è stato definito un piano con diversi progetti per capire dove occorre intervenire con urgenza”.

“Le scuole – prosegue l’assessore ai lavori pubblici Matteo Celebron – sono il luogo dove trascorrono per la maggior parte del loro tempo i nostri figli e pertanto devono essere dignitose e decorose; non devono esserci edifici scolastici di serie A e B come richiestoci dall’assessorato alla formazione. Gli interventi previsti sono saliti a 14 avendo rilevato delle problematiche alla scuola Mainardi che attendono una risposta da oltre due anni, e che noi vogliamo quanto prima risolvere. In generale gli interventi, per i quali l’amministrazione ha stanziato 1.429.500 mila euro, riguardano l’efficientamento energetico, con la sostituzione degli infissi, le murature, i servizi igienici e l’adeguamento delle palestre. Sono tutti interventi sostanziali e importanti che saranno conclusi entro l’inizio del prossimo anno scolastico 2019/2020, per non interferire con le lezioni. Alcuni lavori proseguiranno anche oltre la metà di settembre ma saranno su spazi non di pertinenza delle classi e soprattutto non utilizzati dagli studenti. Gli interventi nelle palestre saranno, invece, posticipasti a dicembre 2019, durante la pausa natalizia, per non fermare le lezioni delle scuole ma anche per non interferire con le attività delle associazioni sportive nella preparazione degli atleti.

Con l’assessore Tolio abbiamo fatto il punto per vedere assieme tutte le segnalazioni che sono arrivate (oltre a quelle raccolte durante i sopralluoghi dello scorso aprile) e abbiamo definito le priorità. L’obiettivo da una parte è rendere le scuole più moderne, dall’altra è di recare meno disturbo possibile e disagi alle istituzioni scolastiche nello svolgimento delle loro attività”.

Al termine di un dettagliato sopralluogo congiunto tra amministratori e tecnici, avvenuto in primavera in tutti gli edifici scolastici del territorio, è stato fatto un resoconto sulle condizioni degli stabili che evidenziava sia le situazioni positive, sia le criticità. In base a questa ricognizione e a precedenti segnalazioni, si è provveduto a programmare i seguenti interventi.

Appena concluse le lezioni, a giugno, sono stati avviati i lavori alla scuola primaria Da Porto, dove sono già state eseguite le demolizioni degli intonaci ammalorati, nell’ambito del progetto partecipato di manutenzione straordinaria per l’importo di 150 mila euro. La conclusione è prevista per il 10 settembre.

Sempre a giugno sono iniziati i lavori di rifacimento dei servizi igienici alla scuola secondaria di primo grado Ambrosoli in via Bellini il cui primo stralcio ammonta a 60 mila euro, con conclusione prevista nel mese di luglio; al momento sono già state eseguite le demolizioni, rifatti gli impianti e posati pavimenti e piastrelle.

Si evidenzia, inoltre, che il sopralluogo effettuato ad aprile ha portato all’attenzione dell’assessore Tolio alcune criticità anche alla scuola Mainardi, in particolare negli spogliatoi, nella palestra, nei bagni e in alcune murature interne. In vista di successivi interventi strutturali, lo stabile sarà interessato a breve da lavori urgenti con operai di Amcps.

Nel mese di luglio, invece, prenderanno il via altri importanti interventi: alla scuola secondaria di primo grado Scamozzi verranno avviati i lavori di rifacimento dei servizi igienici (65 mila euro, conclusione ad agosto 2019).

La riqualificazione energetica interesserà la scuola materna di “S. Agostino” con la sostituzione degli infissi (50 mila euro, conclusione ad agosto) e la scuola materna “Saviabona” in via Porto Godi con l’installazione di nuovi punti luce a led (50 mila euro conclusione ad agosto).

Altri interventi inizieranno a fine agosto: alla scuola primaria De Amicis, in viale Fiume,verranno rifatti i servizi igienici (46.500 euro, conclusione per il 10 settembre).

La riqualificazione energetica è prevista alla scuola secondaria di primo grado “F. Maffei” in contra’ Santa Caterina, attraverso la sostituzione degli infissi nelle aule ai piani primo e secondo (285 mila euro, conclusione a fine settembre), alla scuola secondaria di primo grado Barolini in via Palemone con la sostituzione degli infissi (290 mila euro, conclusione a fine settembre) e alla scuola materna “Malfermoni” con l’installazione di nuovi punti luce a led (60 mila euro, conclusione a fine settembre).

Si procederà quindi in settembre con la riqualificazione distributiva e funzionale, con adeguamento normativo, di alcuni servizi igienici della scuola primaria “Pertini” in via Einaudi (123 mila euro, conclusione ad ottobre).

Ancora a settembre si interverrà per la riqualificazione energetica della scuola secondaria di primo grado Muttoni con l’installazione di nuovi punti luce a led (100 mila euro, conclusione ad ottobre).

Infine in dicembre la scuola secondaria di primo grado “F. Maffei” in contra’ Santa Caterina (70 mila euro) e la scuola secondaria di primo grado Barolini in via Palemone (80 mila euro) saranno interessate dal rifacimento dell’impianto illuminotecnico e della posa di un nuovo controsoffitto nella palestra.

Grazie ad un’attenta programmazione studiata a stretto contatto con la dirigenza scolastica, viene garantito che in nessun caso i cantieri bloccheranno il regolare svolgimento delle lezioni in classe.

Per essere aggiornato sulle notizie di cronaca di Vicenza e dintorni iscriviti al gruppo Facebook: SEI DI VICENZA SE... CRONACA E SICUREZZA
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti