31 Maggio 2020 - 9.38

Runner muore precipitando da una cresta sul Grappa

È stato purtroppo ritrovato senza vita Fabrizio Bevilacqua, 37 anni, atleta della società sportiva “Emme running team” di Cassola, per il cui mancato rientro era scattato l’allarme attorno a mezzogiorno e mezza. Uscito per andare a correre verso le 9, il trentasettenne sarebbe dovuto tornare dopo un’oretta. Non vedendolo rientrare e non riuscendo a contattarlo, la madre preoccupata aveva lanciato l’allarme. Le squadre del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa, una volta rinvenuta la sua macchina ancora parcheggiata in Valle di Santa Felicita, si sono suddivise in squadre e hanno iniziato a percorrere tutti i sentieri a monte dell’auto. Sul posto anche il Centro mobile di coordinamento delle ricerche, i Vigili del fuoco, le unità cinofile, tra le quali una molecolare arrivata da Bolzano e dell’Associazione nazionale dei Carabinieri. L’elicottero di Treviso emergenza con a bordo personale del Soccorso alpino ha anche effettuato una lunga ricognizione dall’alto. Finché, passate le 18, una squadra salita su uno dei pulpiti della dorsale sotto cui passa il sentiero del Cavallo, numero152, ha notato una mascherina. Da sotto i soccorritori sono quindi risaliti a pettine e, a quota 450, hanno rinvenuto il corpo. L’uomo, che era salito sulla cresta, era scivolato ruzzolando per un centinaio di metri. Constatato il decesso, la salma è stata imbarellata e recuperata con il verricello dall’eliambulanza di Treviso, per essere trasportata a valle.

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti