20 Novembre 2019 - 16.48

Rigenerazione dell’area Lido: pubblicato il concorso internazionale di progettazione

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE

Come preannunciato nelle scorse settimane, è stato pubblicato questa settimana il bando di concorso di idee internazionale per la riprogettazione dell’Area Lido a Valdagno.

La superficie racchiusa tra area sportiva e Città Sociale, un tempo sede di una delle piscine scoperte con trampolino e fossa tra i più alti d’Italia, potrà avere una nuova vita, con un importante intervento di lotta al degrado.

La proprietà dell’area, Immobili e Partecipazioni srl, in collaborazione con il Comune di Valdagno e con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Vicenza, riconoscendo il lustro dell’area e la preziosità della progettazione richiesta, oltre all’indubbio interesse pubblico per la riqualificazione, ha deciso di procedere sulla strada, piuttosto innovativa per un’area privata, del concorso internazionale, aprendo così le porte a progettisti di tutto il mondo.

L’oggetto del concorso sarà la proposta di idee di riqualificazione urbanistica ed ambientale dell’Area Lido, con i suoi circa 6.500 mq di superficie.

L’area potrà ospitare insediamenti misti rivolti a residenza, attività commerciali (per esercizi di vicinato non superiori ai 250 mq) e direzionali, per uno sviluppo massimo di cinque piani fuori terra.

Tra i requisiti da rispettare, i partecipanti dovranno prevedere nelle loro proposte uno spazio pubblico importante, oltre ai parcheggi, ma anche interventi che valorizzino al meglio il tratto della pista ciclabile Agno-Guà che costeggia l’area.

Nel complesso il concorso delimita un vero e proprio piano di rigenerazione urbana di un’area dismessa che potrà così rinascere offrendo all’intera città nuovi spazi pubblici per costruire nuove centralità negli assetti urbani, come sta avvenendo nelle grandi città di mezza Europa.

Il protocollo d’intesa siglato fra proprietà e Comune prevede successivamente l’adozione della variante urbanistica e l’avvio di tutte le procedure approvative del caso, trattandosi di un’operazione complessa.

«Siamo contenti che sia giunto il momento d’affrontare questa iniziativa importante – è il commento di Andrea Donà Dalle Rose. Presidente di Immobili e Partecipazioni – perché fortemente caratterizzante la Città Sociale di Valdagno. Il tempo purtroppo ha ridimensionato non poche strutture di questa città ma altre, come ad esempio l’apertura del magnifico Parco La Favorita nonché la nuova bellissima area sportiva, hanno migliorato ed integrato la vita quotidiana dei cittadini. Con grande impegno e con il desiderio di realizzare un’opera di grande qualità ci accingiamo pertanto a sottoporre l’area al Concorso Internazionale per l’Area Lido.»

«È un’operazione importante – spiega l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Valdagno, Michele Cocco – perché inserita ai margini della Città Sociale. Una riprogettazione dell’area è ormai indispensabile, in quanto, essendo privata, non è possibile pensare ad un suo recupero con le funzioni originarie e mantenere la situazione attuale porterebbe solo ad immobilismo. Deve invece diventare l’occasione per creare un pezzo nuovo di città, una nuova centralità, per attirare funzioni e residenza di qualità, ma anche per dotare la città di luoghi pubblici di pregio e innovativi, come un nuovo spazio pubblico che potrà essere una piazza o quanto i progettisti suggeriranno. La procedura del concorso d’idee è fondamentale per rendere il percorso aperto, trasparente e per valutare un maggior numero possibile di proposte, in modo da fare le scelte di pianificazione più oculate e attente possibili.»

«L’Area Lido – è il commento della Presidente dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Vicenza, Manuela Pelloso – reca in sé un forte valore affettivo e identitario per l’intera comunità valdagnese.
La  storia e l’ubicazione prossima alla città sociale di questa importante e strategica parte di città  diventano elementi di enorme rilevanza all’interno di un processo di Rigenerazione Urbana.
Ecco perchè l’Ordine A.P.P.C. Di Vicenza,  in sinergia con l’Amministrazione Comunale e la proprietà dell’area , sostiene questo Concorso di Idee,  in quanto rappresenta  una valida procedura  per perseguire l’obiettivo della migliore qualità degli interventi di architettura e di trasformazione del territorio. »

Le eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere presentate entro le 12.00 del 10 gennaio 2020 attraverso il sito web https://www.immobiliepartecipazioni.it/. La società dovrà dare risposta entro e non oltre il 15 gennaio.

Entro il 6 dicembre 2019, invece, sarà possibile fissare un appuntamento per un sopralluogo dell’area, scrivendo all’indirizzo di posta elettronica maurizio_cornale@marzottogroup.it. I sopralluoghi si terranno dal 9 al 20 dicembre 2019.

Le proposte e tutta la documentazione necessaria alla regolare partecipazione al concorso dovranno essere consegnate entro le ore 12.00 del 31 gennaio 2020 a Immobili e Partecipazioni srl, Largo S. Margherita 1, 36078 Valdagno (VI).

La commissione giudicatrice sarà composta da un rappresentante della proprietà, un rappresentante del Comune di Valdagno, uno dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Vicenza, oltre a due tecnici esperti che saranno nominati da Immobili e Partecipazioni srl e dal Comune di Valdagno.

Alla fine dei lavori saranno proclamati i primi tre progetti finalisti. Il primo classificato si aggiudicherà un premio pari a 3.000 euro, 2.000 euro spetteranno invece al secondo e al terzo classificato. La giuria potrà inoltre decidere di assegnare menzioni speciali per i progetti più meritevoli. Immobili e Partecipazioni srl si impegna infine ad assegnare al vincitore del concorso l’incarico di progettazione per un importo non superiore a 40.000 euro.

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti