7 Ottobre 2019 - 10.07

Rettiliani, terrapiattisti & co. Il complotto è dietro l’angolo

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

di Alessandro Cammarano

Mi presento…sì va bene, alcuni mi conoscono…o credono di conoscermi, ma in realtà quella che vi sto svelando ora è la mia vera, sola e unica identità. No, non sono M.B. – anche se gli amici, i vicini di casa, i colleghi di lavoro mi chiamano così – il mio nome è Hyss; suona vagamente sibilante, non trovate? Per forza; non potrebbe che essere così, perché sono un Rettiliano. Le vedo le vostre facce stupite e anche un po’ spaventate ma fatevene una ragione: noi esistiamo; siamo qui da sempre, vi controlliamo, vi indirizziamo, in qualche modo ci prendiamo cura di voi, verifichiamo che il vostro livello di sapere non superi mai una soglia di conoscenza troppo elevata; ci servite così…assuefatti e convinti che siate voi a tirare le fila del gioco. Non è così, credetemi.

In un certo senso quelli che gridano a gran voce di un complotto interplanetario hanno ragione, ma solo in parte; vedete, il far credere alla gente, o almeno a una discreta parte, che molti dei fatti che accadono siano frutto di decisioni prese a tavolino da un gruppo ristrettissimo di potenti di cui fanno parte capi di stato, industriali, finanzieri, artisti, uomini di cultura, che si riuniscono in segreto per decidere dove avverrà la prossima guerra, in quale parte del mondo mancherà l’acqua o  quando un capo di stato eletto democraticamente si trasformerà in dittatore. Spiacente di deludervi, sono tutte balle: la Bilderberg l’abbiamo inventata noi per farvi credere che ci siano umani potenti, noi; che siamo sulla terra da quando Romolo – uno di noi, ovviamente – fondò la Città Eterna. Noi Rettiliani abbiamo mosso e muoviamo le nostre pedine da sempre. Ricordate Carlo Magno? Uno dei nostri. Napoleone e Wellington? Due delle nostre pedine migliori. Adesso, in epoca di comunicazione lampo, di internet ultraveloce, di banda larghissima – tutta roba che abbiamo perfezionato noi, s’intende – abbiamo cambiato in qualche maniera le modalità di sottomissione intellettuale di voi umani che, per inciso, siete anche esserini gradevoli – presi in piccole dosi – ma a livello di ragionamento elementare siete scarsini proprio. L’importante è diffondere notizie, non importa quali, basta che siano continue, costanti, plausibili e convincenti; roba che possa essere facilmente creduta da persone che poi formino gruppi di pensiero e che a loro volta le facciano dilagare. Uno dei nostri maggior successi degli ultimi anni è la rinascita del movimento terrapiattista, che fu una strepitosa trovata ai tempi di Tolomeo e che ci costò la distruzione del Serapèo di Alessandria d’Egitto – un gran bel posto – e l’eliminazione di quell’impicciona di Ipazia e la sua sacrosanta dimostrazione della rivoluzione della terra intorno al sole. I nuovi terrapiattisti sono più creduloni degli orridi Parabolani che usammo per fare fuori la povera Ipazia. Fanno convegni dove con dovizia di particolari e “rigore” scientifico sostengono che salendo su una collina alta circa trecento metri l’orizzonte che si vede è piatto, ergo la terra è una torta con i due poli al centro e che, se non si sta attenti, a camminare troppo si cade dal bordo finendo chissà dove.

Poveracci, e come strillano per convincere i meno tonti della bontà della loro teoria; ci piacciono tantissimo. Un altro successone è quello dei creazionisti, che vanno parecchio forte negli Stati Uniti, qui da noi un po’ meno per la verità ma ci stiamo lavorando. Per loro i dinosauri sono roba di cinque o seimila anni fa e l’uomo – ovvero i creduloni ­– non esistono da più di duemila; ah…la prova del radiocarbonio per loro non vale perché carbonio fa rima con demonio. E vogliamo parlare dei NoVax? In questo caso abbiamo fatto ricorso alla più bieca manipolazione che si potesse immaginare; abbiamo fatto credere che i vaccini – alla gente non importa quale o contro cosa – provocassero orrendi effetti collaterali. Il bello è che una buona fetta di ricercatori da internet abbia diffuso capillarmente questa balla e che alcuni medici abbiano abboccato all’amo. Siamo bravi eh? I nostri amici hanno venduto un sacco di medicine, moltissime omeopatiche per combattere malattie che se ti vaccini neppure ti sfiorano; anche noi qualche soldino piace, oltre al piacere di dominarvi. Ora devo andare, vi auguro ogni bene, almeno fino al prossimo complotto internazionale.

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti