3 Luglio 2020 - 11.01

Postounico – Due concerti a Castello di Arzignano

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Fa tappa anche ad Arzignano Postounico 2020, il V festival della musica nei luoghi dell’arte

Sei serate in luoghi d’arte trasformati in palcoscenici unici. Quattro Comuni: Arzignano, Alonte, Lonigo e Sarego. Sonorità che porteranno a viaggiare in diverse parti del mondo sulle note di artisti di rilievo nazionale e internazionale. Si rinnova l’appuntamento con Postounico: il Festival della musica nei luoghi dell’arte.

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto delle normative anti-Covid con inizio alle 21.15. Per prenotazioni o informazioni contattare la biglietteria del Teatro Comunale di Lonigo: all’indirizzo: biglietteria@teatrodilonigo.it

MARTEDÌ 21 LUGLIO, ore 21.15 ARZIGNANO piazza della Vittoria,  CASTELLO

LÚCIA DE CARVALHO

Angola, Portogallo e Francia sono i luoghi dove Lúcia de Carvalho ha costruito una personalità artistica in cui convivono le radici africane, la passione per la musica brasiliana e l’incontro con sonorità moderne come il reggae, il funk e il pop. L’inizio della sua carriera la vede a sedici anni ballerina nel gruppo della cantante brasiliana Bia. Dal 2009 sviluppa un proprio percorso originale che le consente di esprimere una capacità comunicativa e un’energia solare contagiose. Il suo recente progetto Kuzola – che in Kimbundu, la lingua angolana parlata da sua madre, significa “amare” – comprende un album e un film documentario per la regia di Hugo Bachelet. I suoi concerti sono una sorta di viaggio che compie alla riscoperta delle proprie radici.

MARTEDÌ 18 AGOSTO, ore 2115 ARZIGNANO piazza della Vittoria, CASTELLO

TANGA ELEKTRA

I Tanga Elektra definiscono la loro musica un “new soul”. Sono una band elettroacustica di Berlino, due fratelli uniti dalla passione per arrangiamenti spontaneamente improvvisati e groove irresistibili. David Engler, violinista di scuola jazz con una voce calda ed espressiva, produce attraverso la loop station e gli effetti a pedali suoni inaspettati. Elias Engler, anch’egli con background jazz, si esibisce con una batteria che produce ritmi accattivanti e capaci di far ballare. I due fratelli creano musica insieme da più di vent’anni, da quando erano bambini, scrivono tutte le loro canzoni, si sono esibiti in locali, festival, per strada, alla radio e in televisione. Hanno suonato, tra gli altri, con Willy Sahel, Wynton Kelly Stevenson, Kiddo Kat, Fernanda Brandao e Abba Lang di Klear Kut.In caso di maltempo i concerti si terranno nel Teatro Mattarello di Arzignano.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DI POSTO UNICO:

SABATO 25 LUGLIOVILLA TRISSINO / MELEDO DI SAREGOMAURO OTTOLININADA MÀS FUERTE
Nada Màs Fuerte prende vita dalla suggestione della musica popolare. Atmosfere latine che si mescolano al repertorio di Paesi lontani, avvicinando composizioni di Chavela Vargas all’intensità di un canto svedese o di una preghiera libanese. Mauro Ottolini ha scelto quartetto composto da strumenti popolari, il cui timbro è perfetto per questo viaggio, in cui con i suoi strumenti a fiato dialoga con la chitarra classica di Marco Bianchi, la fisarmonica di Thomas Sinigaglia con la partecipazione di una straordinaria artista della voce, Vanessa Tagliabue Yorke, capace di restituire intatta l’intensità di questo repertorio fatto di brani originali, rumba, fado, calipso e una moltitudine di colori che ci faranno viaggiare intorno al mondo, avanti e indietro nel tempo. La villa fu commissionata al Palladio dai fratelli Francesco e Ludovico Trissino, figure di primo piano dell’aristocrazia vicentina. Iniziata nel 1553, avrebbe dovuto essere la più grande e imponente villa del vicentino, come menzionato da Palladio nei Quattro libri dell’Architettura. Del grandioso progetto restano parte del muro di cinta, la torre e le barchesse. In caso di maltempo il concerto si terrà sotto il portico della barchessa della villa.

GIOVEDÌ 30 LUGLIOVILLA MUGNA / LONIGOQUARTETTO EUPHORIA
Cosa ci si può aspettare da un quartetto d’archi? L’esecuzione appassionata di un programma classico? O il confronto con il grande repertorio, tra evoluzioni narrative e virtuosismi? Di solito è questo ciò che accade. Invece qui è la fantasia a regnare sovrana. Il Quartetto Euphoria si esibisce in una cornice che sembra quella seriosa dei concerti classici. All’inizio nulla lascia presagire il caos sonoro che scuoterà musiciste e partiture. Bastano pochi minuti e il quartetto si trasforma: gli archetti diventano oggetti di scena e gli strumenti rivelano possibilità impensate. E allora il concerto diventa un vero e proprio divertente e strampalato show. Ne sono protagoniste Suvi Valjus e Marna Fumarola ai violini, Hildegard Kuen alla viola e Michela Munari al violoncello con la travolgente regia della Banda Osiris. Sede municipale della Città di Lonigo, la neogotica Villa Mugna si erge elegante a ridosso di Piazza IV Novembre, a pochi passi dal Duomo ottocentesco dedicato al Santissimo Redentore, dall’imponente e inconfondibile mastio dell’antico Castello Calmano, soprannominato dai leoniceni “el Toron”, e dalla Torre delle Prigioni. In caso di maltempo il concerto si terrà nella sala della barchessa di Villa Mugna.

DOMENICA 9 AGOSTOCORTE ZARANTONELLO / ALONTEBEVANO EST
Il Bevano è un fiume romagnolo. Bevano Est è un’area di servizio sull’autostrada, un nonluogo dove si sfiorano pezzi di mondo di ogni genere e da cui prende il nome questo progetto musicale nato nel 1991 che ha come protagonisti Stefano Delvecchio alla fisarmonica bitonica, Davide Castiglia al violino e Giampiero Cignani al clarinetto. Una formazione di strumenti acustici che propone, con sottile ironia, una musica di propria composizione, sguaiata e delicata, che in teatro si direbbe scomposta, in osteria si canterebbe e farebbe ballare. Un suono che percorre il mondo e che la poetessa Mariangela Gualtieri ha definito rustico e raffinato, dove si ritrovano la vispezza, il brio, lo struggimento e gli eccessi della musica popolare In caso di maltempo il concerto si terrà sotto il porticato di Corte Zarantonello.

MARTEDÌ 11 AGOSTOVILLA PISANI BONETTI / BAGNOLO DI LONIGOANTONELLA RUGGIEROUNA VOCE, UNA FISARMONICA
Una voce, una fisarmonica è il titolo del concerto che Antonella Ruggiero propone in duo con Renzo Ruggieri con un repertorio che attraversa la musica sacra, la canzone fra le due guerre, i cantautori italiani, le musiche dal mondo e soprattutto le canzoni del repertorio di Antonella. Considerata une delle voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano, negli anni ha sperimentato diverse forme sonore e artistiche. Dopo il percorso con i Matia Bazar ha ripreso la sua attività di solista spaziando dalla musica sacra al jazz passando per la musica ebraica, portoghese, orientale e della tradizione popolare italiana. Con lei sul palcoscenico di Postounico a Villa Pisani Bonetti duetterà Renzo Ruggieri, straordinario musicista jazz di fama internazionale. La villa fu commissionata al Palladio dai fratelli Francesco e Ludovico Trissino, figure di primo piano dell’aristocrazia vicentina. Iniziata nel 1553, avrebbe dovuto essere la più grande e imponente villa del vicentino, come menzionato da Palladio nei Quattro libri dell’Architettura. Del grandioso progetto restano parte del muro di cinta, la torre e le barchesse. In caso di maltempo il concerto si terrà nella Sala della Corte de La Barchessa di Villa Pisani.

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti