10 Agosto 2020 - 16.17

Pfas, passo avanti sulle responsabilità della Miteni

A margine delle notizie sulla vicenda della Miteni, il Sindaco di Arzignano, Alessia Bevilacqua e la società Acque del Chiampo commentano gli aggiornamenti che arrivano dalla cronaca:

“È da accogliere con estremo favore la conclusione delle indagini sul secondo filone di inchiesta che vede Miteni (con i proprio dirigenti) assieme ai vertici della società lussemburghese International Chemical Investors tra gli accusati.” – sottolinea il sindaco Bevilacqua.

“Da apprezzare particolarmente è stata la rapidità con la quale i magistrati hanno operato pur in presenza di difficoltà operative oggettive causate dall’emergenza Covid. Perché è importante questa inchiesta? Perché confermerebbe quanto sempre sostenuto dalle società idriche Acque del Chiampo, il Consiglio di Bacino Ato Valchiampo ossia che l’inquinamento ambientale si è protratti oltre il 2013, data di riferimento della chiusura del primo filone d’inchiesta, e quindi concretizzando anche fattispecie criminose previstedalla c.d. legge sugli Ecoreati.”

“È un passo importante nell’accertamento di responsabilità gravi sul piano ambientale e sanitario che hanno causato ingenti danni cui, come è noto, proprio Acque del Chiampo ha tempestivamente posto rimedio con misure eccezionali, urgenti ed estremamente onerose” – aggiunge la società Acque del Chiampo SpA – “Anche in questo secondo procedimento, come già in quello che vede coinvolta Mitsubishi, qualora il GUP disponesse il rinvio a giudizio, Acque del Chiampo non mancherà di costituirsi parte civile, per i reati ambientali contestati, nell’interesse dell’accertamento di una piena verità”.

CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti