18 Settembre 2020 - 10.12

Per le imprese di Brendola scadenza 30 settembre per chiedere riduzione fino al 50% parte variabile tassa rifiuti

Tra le varie misure fiscali concrete per ridare ossigeno alle proprie aziende, in un quadro macroeconomico autunnale con molte incognite, il Comune di Brendola a luglio ha adottato un’importante misura emergenziale per le varie categorie di utenze non domestiche riguardante la tassa sui rifiuti.

“In particolare, per chi svolge attività d’impresa, di lavoro autonomo ed agricola che, almeno in uno soltanto dei mesi dall’inizio del “lockdown” (quindi da marzo) al mese di giugno abbia registrato rispettivamente ricavi, compensi ed un volume d’affari inferiore rispetto allo stesso mese del 2019, è prevista un’ulteriore riduzione del 30% della componente variabile della tariffa, arrivando quindi al 50% di riduzione della componente variabile”, spiega l’assessore alle finanze del Comune di Brendola Giuseppe Rodighiero.

Per il riconoscimento dell’ulteriore riduzione del 30% gli utenti interessati dovranno semplicemente presentare al Comune (esclusivamente via pec), entro e non oltre il 30 settembre 2020, una dichiarazione utilizzando il modello predisposto dagli Uffici comunali (scarica il modello).

AIM TREV
CHECKPOINT
AIM
AIM TREV
OASIREJUVE
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

AIM TREV
CHECKPOINT
AIM TREV
AIM TREV
OASIREJUVE
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti