8 novembre 2018 - 12.03

NOVENTA V.NA – Giuseppe “l’Alpino”, dal vicentino al Cadore con i suoi due escavatori per aiutare

 

Questa è la storia di Giuseppe, che è partito dalle campagne noventane del Basso Vicentino con il suo camion e due escavatori per aiutare il Cadore piegato dai disastri del maltempo. E’ una delle tante piccole storie di solidarietà vicentina che stanno avvenendo in questi giorni e che vale la pena raccontare, proprio mentre nei social i leoni da tastiera non muovono un muscolo se non quello delle dita delle mani per scrivere post di odio e rancore. Giuseppe Pulvini, 60 anni, ha una ditta omonima di autotrasporti e movimento terra ed è, da sempre, Alpino. E’ il figlio Riccardo a raccontare la storia del papà: “Mio papà da Alpino quale è ha sempre dato la sua disponibilità per aiutare la protezione civile ma non era mai stato chiamato. Fino all’altro giorno, quando é stato contattato dalla protezione civile del Cadore, martedì. Non se lo è fatto ripetere due volte: è subito partito ed voluto andare sul posto il giorno stesso per vedere che macchine gli sarebbero servite per lavorare. La mattina dopo era già in partenza per Santo Stefano di Cadore con un suo operaio, Alessandro. Stanno aiutando piccoli privati, quindi alcune famiglie, a liberare strade, cortili o luoghi in cui c’è bisogno di fare pulizia, come vicini ai fiumi esondati. Resterà fino martedì, anche se continua a ripetere che di lavori ce ne sarebbero da fare per un altro mese”. Giuseppe ha inviato alla sua famiglia le foto dei lavori che stanno facendo, eccole qui sotto:

 

TEATRO
AMIS
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
AMIS
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti