29 Novembre 2019 - 10.44

NOVENTA – La dirigenza Ca’ Arnaldi segnala presunti maltrattamenti su anziani e tre operatori vengono allontanati ed indagati

Per restare aggiornato sulle notizie dell'Area Berica e Basso Vicentino aderisci al gruppo Facebook: SEI DEL BASSO VICENTINO SE... Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Tre operatori socio sanitari della casa di riposo Ca’ Arnaldi di Noventa Vicentina sono stati allontanati dalla struttura ed interdetti dal lavoro per ordine del giudice Roberto Venditti in seguito alla segnalazione da parte della direzione di Ca’ Arnaldi alle forze dell’ordine.

Si tratta del 29enne Michele Calabrese, del 51enne Marco Costantini e del 26enne Nicola Spagnuolo, residenti in zona. I tre sono indagati per maltrattamenti. La notizia è riportata nell’edizione odierna de Il Giornale di Vicenza. In particolare le indagini sono scattate ad inizio autunno dopo che la presidente Anna Maria Porto si era accorta di comportamenti anomali ed aveva segnalato la cosa alla stazione dei Carabinieri di Noventa. Sono partite quindi le indagini con l’autorizzazione ad installare telecamere interne che avrebbero confermato il comportamento poco professionale dei tre nei confronti di due anziani. Non è ancora noto il livello dei comportamenti anomali, ma evidentemente sarebbero tali da giustificare allontanamento e denuncia.

Come detto, tutto è partito da un’indagine interna, dopo che la dirigenza ha raccolto avvisaglie di questi comportamenti, che sono state subito comunicate subito alle forze dell’ordine per individuare i tre dipendenti della cooperativa. Nel corso delle indagini vi è stata la completa collaborazione della struttura e dei dipendenti. Per 24 giorni sono state condotte indagini mirate a ottenere prove certe di un comportamento anomalo. Dai rilievi video e audio sarebbero emerse mancanze sufficienti ad allontanare ed indagare i tre. Immediatamente sono stati allontanati dalla struttura, con un provvedimento di 12 mesi per il quale non possono più fare questo lavoro e mai più nella struttura noventana.

“Condivido la rabbia, il dolore e lo sconcerto degli utenti, dei cittadini e della struttura Ca’ Arnaldi per quanto accaduto” dichiara il sindaco di Noventa Mattia Veronese. “Fa male sapere che certe cose avvengano nel nostro territorio ed in una realtà come Ca’ Arnaldi, da sempre considerata struttura di prim’ordine. Voglio però ringraziare la presidente Porto e il direttore dott. Zaccaria perché tutto è partito da una segnalazione interna e dalla loro prontezza nell’avvertire le forze dell’ordine.

Prontezza anche da parte dei Carabinieri della stazione di Noventa Vicentina comandati dal maresciallo Davide Agnello, che meritano encomio ed ai quali va il mio ringraziamento, vi è stata estrema celerità e massima discrezione nello svolgere le indagini.

Non voglio entrare nel merito delle indagini, ma dalle prime informazioni non si tratterebbe di violenze simili a quelle già emerse in altre case di riposo italiane. Si tratterebbe comunque di comportamenti anomali inaccettabili e non consoni a chi dovrebbe svolgere un lavoro di assistenza sanitaria e a chi dovrebbe avere capacità professionali ma prima di tutto umane. E’ gravissimo il fatto che anziani possano venire trattati male, o con sufficienza o con poca attenzione, da parte di chi svolge un lavoro delicatissimo come l’operatore sanitario. I famigliari affidano i loro cari alle case di riposo perché hanno la sicurezza che saranno seguiti e curati con la massima attenzione. Per questo motivo assieme alla dirigenza della Ca’ Arnaldi condanno in modo fermo e deciso queste negligenze e comportamenti non consoni. Sono certo che anche in futuro Ca’ Arnaldi adotterà tutte le misure atte a prevenire e a perseguire episodi che anche solo lontanamente possono essere associati a sufficienza, negligenza o, nel peggiore dei casi, violenza verso gli ospiti”.

Per restare aggiornato sulle notizie dell'Area Berica e Basso Vicentino aderisci al gruppo Facebook: SEI DEL BASSO VICENTINO SE... Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti