19 Settembre 2016 - 11.25

MONTICELLO CONTE OTTO – Donatrice di midollo a 23 anni, salva la vita a un 13enne

midollo

PER ESSERE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA DI VICENZA ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK: SEI DI VICENZA SE… CRONACA E SICUREZZA

MONTICELLO CONTE OTTO – Una generosità immensa quella di Chiara Ferrando, la prima giovanissima donatrice di midollo osseo del paese. Paese che non ha mancato di esprimere la propria gratitudine nei confronti della 23enne che ha contribuito a salvare la vita ad un bambino italiano di 13 anni affetto da una grave malattia del sangue.
«È bastato il pensiero di come sarebbe potuta cambiare la vita di questo ragazzino a darmi la forza e annullare quasi del tutto le paure legate all’operazione», racconta Chiara al Giornale di Vicenza, ormai ripresasi del tutto dall’operazione dello scorso 8 settembre. «Qualche doloretto alla schiena c’è, è normale, ma nulla di più che se fossi caduta a terra di peso» scherza, «e si azzera del tutto se penso al bambino e ai suoi genitori. Ho immaginato la gioia di quella famiglia e non ho più avuto alcuna esitazione».
Donatrice di sangue fin dall’età di 18 anni, Chiara, laureata in sicurezza e igiene alimentare e addetta al controllo qualità in un’azienda, è stata contattata lo scorso marzo dal centro trasfusioni dell’ospedale di Vicenza che le ha comunicato di essere particolarmente compatibile con un paziente. Dopo l’operazione, come da prassi, Chiara è stata depennata dall’elenco dei donatori, anche se rimarrà comunque a disposizione del piccolo ricevente qualora in futuro dovesse avere ancora bisogno di lei.

Di P.G.

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti