16 Luglio 2019 - 10.48

MONTECCHIO – Caos autobus/studenti: trovata la soluzione

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Un incontro si è tenuto tra Amministrazione comunale di Montecchio Maggiore e Società Vicentina Trasporti allo scopo di risolvere i disagi al traffico legati all’attraversamento degli studenti in via Bivio San Vitale e affrontare altre importanti questioni collegate al trasporto pubblico locale.

Trovata la soluzione al problema del congestionamento del traffico in via Bivio San Vitale dovuto all’attraversamento degli studenti che, una volta scesi dai pullman alla stazione, devono recarsi al vicino Istituto Ceccato. In seguito ad un incontro in Municipio tra il sindaco Gianfranco Trapula, gli assessori Maria Paola Stocchero e Carlo Colalto e i vertici della Società Vicentina Trasporti, è stato deciso di realizzare un golfo di fermata per i pullman lungo la stessa via Bivio San Vitale in un’area di proprietà comunale a ridosso del costruendo parcheggio a servizio del nuovo ospedale.

“Il golfo di fermata – spiega il sindaco Gianfranco Trapula – non sarà al servizio soltanto dei pullman che provengono dal centro città, ma anche di quelli speciali per gli studenti che provengono dalle direttrici di Arzignano o Valdagno e che non si fermeranno più alla stazione, ma percorreranno la rotatoria all’ingresso dell’ospedale per tornare indietro fino al golfo di fermata. Una volta scesi gli studenti, i pullman potranno entrare in stazione percorrendo la rotatoria posta all’incrocio tra via Bivio San Vitale e via Molinetto. Ringraziamo SVT per aver accolto le nostre richieste, dimostrando piena collaborazione. La nuova fermata non sarà a servizio soltanto degli studenti, ma anche dei frequentatori dell’ospedale attuale e del futuro nuovo ospedale unico dell’Ovest Vicentino”.

“In questo modo – afferma l’assessore alla viabilità Carlo Colalto – gli studenti non dovranno più attraversare la strada utilizzando quasi ininterrottamente, nei momenti di entrata e uscita dalla scuola, l’attraversamento pedonale semaforico a chiamata posto vicino alla stazione. È proprio questo semaforo a creare attualmente lunghe colonne di veicoli sia in direzione nord che in direzione sud”.

“Con questa soluzione – sottolinea l’assessore alla scuola Maria Paola Stocchero – aumenterà anche la sicurezza degli studenti. Non è infatti raro che attualmente alcuni di essi, per non attendere il verde dell’attraversamento pedonale, attraversino la strada al di fuori delle strisce pedonali. Con la fermata sul lato che dà verso la scuola, questo problema cesserà di presentarsi”.

Per realizzare il nuovo golfo di fermata, il Comune prevede una spesa di circa 40.000 euro. L’obiettivo è di realizzarlo entro l’inizio del nuovo anno scolastico o al massimo entro le prime settimane di lezione.

Nell’incontro con SVT è stata affrontata anche un’altra questione riguardante gli studenti dell’Istituto Ceccato, ma questa volta quelli frequentanti la sede di Piazzale Collodi ad Alte Ceccato. Attualmente il Comune anticipa circa 5.000 euro l’anno che vengono versati a SVT per il trasporto degli studenti dalla fermata di Alte alla scuola. La somma viene successivamente recuperata chiedendo il corrispettivo agli studenti che usufruiscono del servizio. Assieme a SVT è stato deciso di semplificare la procedura: la società di trasporti, in via sperimentale per un anno con verifica successiva da parte dell’azienda,  proporrà infatti agli studenti un’estensione dell’abbonamento individuale per coprire la breve tratta tra fermata e scuola, sollevando quindi il Comune dall’attuale onere di riscossione.

Proseguiranno infine gli incontri con SVT per portare anche a Montecchio Maggiore il servizio di bus a chiamata che a Vicenza, con il nome di “Peri-Metrò”, sta ottenendo buoni risultati. Scopo dell’Amministrazione comunale è creare un servizio aggiuntivo alle linee di trasporto pubblico tradizionali, offrendo appunto un bus a chiamata che colleghi le zone periferiche (soprattutto quelle collinari) con il centro città e con la zona del futuro nuovo ospedale. Nei prossimi mesi saranno svolte alcune analisi per capire se il servizio sia economicamente sostenibile e rispondente alle reali esigenze di mobilità della popolazione.

Per restare aggiornato iscriviti al gruppo Facebook: ARZIGNANO-MONTECCHIO OVEST VICENTINO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
OASIREJUVE
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti