14 settembre 2018 - 10.08

MONTAGNA – Gli Anelli delle Anguane, una nuova rete di ferrate e sentieri

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSANO - ALTO VICENTINO NEWS
Un atto d’amore nel ricordo di «mia madre ma anche per lasciare qualcosa che potesse aiutare tutta la Valle a non spopolarsi». Un piano non di facile realizzazione ma che ha trovato subito le porte aperte da parte dell’amministrazione guidata da Claudio Guglielmi, con l’aiuto dell’Ogd Pedemontana Veneta e colli e il patrocinio della Regione, A Valdastico grazie a “VerticalAstico” guidata da Enrico Toldo dal 1° settembre è aperta a via degli Anelli delle Anguane, uno straordinario percorso di trekking e ferrate nuovo di zecca, comprensivo di ponte tibetano. «È un momento storico emozionante soprattutto perché abbiamo visto grande collaborazione e la volontà di condividere questa sfida tra diverse persone» – dice Toldo.  Si tratta di un sistema che comprende alcuni sentieri percorribili da tutti gli escursionisti e facilmente raggiungibili dal centro di San Pietro, che poi diventano percorsi adatti a conoscitori ed esperti fino a diventare sentieri con funi e ferrate.  Per questo tipo di ponte tibetano ci si deve attrezzare con imbragatura, guanti, casco e corde. Così come per il resto della ferrata. Si tratta di sei anelli principali, di cui due sentieri per tutti. «A piccoli gradini, questo progetto permette di avvicinarsi ad una ferrata che è davvero molto impegnativa. Siamo riusciti a restituire un percorso tra i più impegnativi che riesce a metter in difficoltà anche gli alpinisti esperti. Un lavoro fatto penetrando almeno un metro nella roccia»: Un lavoro che restituisce al paese una parete rocciosa più sicura: «Tutta la ferrata è stata messa in sicurezza, con l’eliminazione di massi pericolanti. Creati anche sentieri di fuga, se non si riuscisse a portare a termine la ferrata». I sei percorsi sono rivolti a persone adulte ed esperte di escursioni in montagna, dotate di adeguate attrezzature alpinistiche. Per realizzare gli “Anelli delle Anguane” sono stati utilizzati 1.500 metri di fune in acciaio zincato, 230 gradini e più 150 tra appiglie e appoggi.

Dopo aver superato l’abitato di Piovene Rocchette si prosegue fino ad Arsiero , per poi imboccare la strada che porta a Pedescala e Lastebasse , dopo aver superato alcune piccole località si nota un piccolo paese a destra , sotto alcune cengie , San Pietro di Valdastico , dopo aver lasciato la macchina si sale dal sentiero S17 oppure S18 .

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BASSANO - ALTO VICENTINO NEWS
VICENZAORO
VICENZAOROCPV
VIOFF
ADC
UNICHIMICA
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
VILLA CANAL
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

VICENZAORO
VICENZAOROCPV
VIOFF
ADC
teatrovicenza
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti