18 Novembre 2019 - 17.28

Marea solidale per Venezia: 400 studenti volontari – Danni ai giardini storici

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Viene chiamata Marea solidale e rappresenta il riscatto di Venezia. Più di 400 giovani provenienti da tutto il Veneto sono scesi in campo oggi come volontari della campagna di solidarietà a Venezia promossa da Rete degli Studenti Medi e Unione degli Universitari.

“Abbiamo attivato vari canali (mareasolidale.it,Facebook, Telegram) -spiega il coordinatore Tommaso Biancuzzi – dove registrarsi come volontari e fare segnalazioni con richieste di aiuto. Oggi siamo in tanti: stiamo pulendo librerie,scuole materne,negozi e case di anziani.
    Nei prossimi giorni continueremo”.”Di fronte a una politica regionale e cittadina che sa solo invocare Roma e insabbiare le proprie colpe – aggiunge Piero Notrarnicola -, questi giovani volontari sono la riposta politica più forte.In Veneto e a Venezia c’è chi si sa rimboccare le maniche:sono i giovani.Per noi fare solidarietà è anche questo,una denuncia urlata in faccia a chi con la sua corruzione e i suoi sprechi ha affondato la nostra città”.La campagna Marea solidale continuerà fino a che ce ne sarà bisogno.

Alberi e piante divelte, muretti crollati: le maree eccezionali degli ultimi giorni hanno provocato seri danni al patrimonio arboreo dei giardini storici di Venezia. E’ già partita la conta dei danni nei 500 siti censiti nel solo centro storico lagunare.
    “Stiamo ricevendo molte segnalazioni di alberi abbattuti, piante divelte, muretti crollati, terreni inzuppati da più giorni di acqua salmastra – racconta Mariagrazia Dammicco, presidente di Wigwam Club Giardini Storici Venezia – .
    Riguardano giardini e ‘broli’, gli orti e i frutteti di palazzi, conventi, ospedali dove c’erano alberi ottocenteschi che oggi non esistono più”. L’ottocentesco giardino Eden ha perduto un centinaio di piante, il classico giardino Volpi, con le aiuole alla veneta e le pergole, è stato travolto dall’acqua che ha abbattuto il muro di protezione sul lato laguna e ha sradicato cipressi centenari mettendone a nudo radici altissime. Stessa sorte è toccata agli storici orti della palladiana chiesa del Redentore. (fonte ANSA).

Per essere aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti al gruppo Facebook: VENETO NOTIZIE Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

MOSTRA BASILICA
OASIREJUVE
TEATRO
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti