11 Luglio 2019 - 12.13

MALO – Chiusi sentieri bosco ‘Montecio’, ecco perché

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BAS-SANO - ALTO VICENTINO NEWS Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)

Al via il progetto di riqualificazione dell’area del “Montecio”.Posti in loco alcuni cartelli di divieto di transito all’interno del bosco e di segnalazione di pericolo per l’improvvisa caduta di rami o piante lungo l’anello ciclo-pedonale.

E’ un progetto di riqualificazione da 135 mila euro quello stilato dal Comune di Malo per la preziosa e delicata area del “Montecio”. Infatti, nonostante negli scorsi mesi si sia proceduto con alcuni interventi selettivi di taglio mirati alle piante meno stabili a ridosso dell’anello ciclo-pedonale, anche a causa del maltempo, si sono succedute alcune cadute di alberature e il rischio è che ciò possa ripetersi ancora. Per questo il Corpo intercomunale di Polizia locale Malo e Monte di Malo, ha emesso un’ordinanza di “Chiusura temporanea di tutti i sentieri escursionistici interni al bosco del “Montecio” e il divieto di transito dei pedoni e delle biciclette nell’anello ciclopedonale in caso di pioggia e vento forte”.

Gli avvisi di divieto all’utenza, in vigore dalla data odierna, sono stati presi a seguito dei suggerimenti in tal senso pervenuti al Comune da parte del dottore forestale Pietro Strobbe, al quale nelle scorse settimane l’Amministrazione comunale aveva dato l’incarico di verificare le condizioni di pericolosità di tutta l’area.

Il “Montecio” infatti, a seguito di una preesistente convenzione con il Corpo forestale dello Stato, è stato considerato e gestito per molti anni come riserva naturalistica, il che ha escluso, di fatto, ogni tipo di intervento sul bosco, perfino di rimozione delle piante cadute. Tuttavia, le mutate condizioni climatiche, che portano sempre più frequentemente a fenomeni meteorologici di forte intensità e la presenza di nuovi parassiti, hanno causato un decadimento fitopatologico del bosco che richiede un immediato intervento, a salvaguardia e tutela delle piante, ma soprattutto delle persone che frequentano l’area, considerata dai più come un parco, ove compiere passeggiate o attività fisica.

L’intervento, che dovrà essere preventivamente autorizzato dal Servizio forestale regionale, verrà eseguito con una metodologia a “scacchiera”, intervenendo via via su aree di circa 1500 metri quadri ciascuna.

Per restare aggiornati sulle notizie di Schio e dell'Alto Vicentino iscriviti alla pagina SCHIO – THIENE – BAS-SANO - ALTO VICENTINO NEWS Per essere aggiornato con Tviweb entra nel GRUPPO FACEBOOK TVIWEB - NOTIZIE VICENZA E PROVINCIA (Clicca qui)
OASIREJUVE
TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

OASIREJUVE
TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti