14 Maggio 2019 - 17.34

L’Ulss 8 presenta il bilancio aziendale

Un esercizio in attivo di circa 1 milione e 300 mila euro; oltre 19 milioni di investimenti; 10 milioni e 300 mila euro accantonati per investimenti futuri.

Non solo: 169 mila utenti che si sono rivolti ai quattro reparti di Pronto soccorso sul territorio; 40 mila e 500 operazioni chirurgiche sul complesso dei blocchi operatori dell’Azienda.

Sono i dati economici e delle attività più significativi segnati dall’ULSS 8 Berica, che oggi in una conferenza stampa all’Ospedale San Bortolo di Vicenza ha presentato il bilancio aziendale 2018.

Presente al completo la direzione generale dell’azienda sanitaria: dal direttore generale, Giovanni Pavesi, al direttore amministrativo, Tiziano Zenere; dal direttore sanitario, Salvatore Barra, al direttore dei servizi socio sanitari, Giampaolo Stopazzolo.

È intervenuto anche Martino Angiolo Montagna, presidente della Conferenza dei Sindaci ULSS 8 Berica.

Un bilancio virtuoso, che nel triennio 2016/2018 ha sempre evidenziato un trend positivo.

Nel 2018 l’utile più rilevante, di 1.286.812 euro, con un valore della produzione di 960.301.044 euro superiore ai costi, che hanno ammontato a 959.014.232 euro.

Sempre nello scorso anno, a valere sull’anno precedente, è stata segnata una crescita dei contributi in esercizio: da 808.450.484 euro (nel 2017) a 818.722.614 euro (nel 2018).

Ciò significa che l’Azienda ULSS 8 Berica ha messo da parte un “tesoretto” di 10.272.130 euro, necessario a promuovere investimenti mirati nel prossimo futuro.

Relativamente all’incidenza dei costi di produzione 2018 (959.014.232 euro), il “podio” vede al primo posto i costi di servizi e prestazioni sanitarie e socio-sanitarie (32,7%); a seguire i costi per il personale (29,7%); infine i costi per l’acquisto dei beni (15%).

Sul versante degli investimenti, nel 2018, il valore economico è stato di 19.147.868 euro, con il 58,1% dedicato all’acquisto delle attrezzature sanitarie; il 21,6% ai lavori di manutenzione e agli immobili; il 12,6% alla gestione dell’area informatica.

Il valore degli investimenti per il 2019, invece, è di 21.499.524 euro.

L’ULSS 8 Berica, nello scorso anno, ha impiegato una media di 48 giorni per pagare i propri fornitori.

La mobilità attiva, +940 mila euro sul 2017, è cresciuta del 2,1%. La mobilità passiva – 1.990.000 euro, è diminuita invece del 4,9% sul 2017.

Sul fronte delle prestazioni, i ricoveri nelle strutture ospedaliere dell’ULSS 8 Berica sono stati 50.824, per un valore della produzione di 208 milioni e 300 mila euro (+5 milioni e 500 mila euro, il 2,7% in più rispetto al 2017).

Le prestazioni cliniche sono state invece 1 milione e 132 mila, per un valore della produzione di 62 milioni e 600 mila euro (+700 mila euro, l’1,1% in più rispetto al 2017).

Il totale degli accessi al Pronto soccorso, nel 2018, è stato di 169 mila utenti, con una media giornaliera di 460 (+0,3% rispetto al 2017).

Gli interventi chirurgici sono stati 40 mila e 500, +5,4% rispetto al 2017.

Anche l’assistenza nel territorio dell’ULSS 8 Berica presenta numeri importanti:

su un ventaglio di 490.358 persone assistibili, sono 314 i medici di base dislocati in tutta l’area di competenza; 56 i pediatri di libera scelta; 155 i medici specialisti in convenzione che garantiscono la continuità assistenziale.

Gli utenti che nell’anno passato si sono rivolti ai consultori familiari dell’ULSS 8 Berica sono stati 6.480; 1.040 per la tutela minori; 3.080 si sono rivolti al servizio per le dipendenze.

Di 3.383 il numero delle persone che hanno usufruito dei servizi dell’area anziani e delle attività nei centri di servizi per non autosufficienti.

Gli utenti assistiti dall’area disabili delle strutture dell’azienda sanitaria sono stati 1.175; 6.050 gli utenti seguiti dall’area salute mentale; circa 11.300 le persone che hanno usufruito dell’assistenza domiciliare integrata.

Nell’anno 2018 il Dipartimento di Prevenzione dell’ULSS 8 Berica ha effettuato 7.510 screening Pfas di 1° livello e 110.481 vaccini con il Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP). Lo SPISAL (Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro) ha compiuto 1.504 sopralluoghi e 597 inchieste per infortuni. Sono state 1.089 le ispezioni SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) e 618 SIAPZ (Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche). Il SIA ha eseguito 10.159 tra controlli e ispezioni. Sono state inoltre 26.717 le commissioni di Medicina legale.

“I dati del bilancio, in utile positivo per circa 1 milione e 300 mila euro, evidenziano una gestione sana dell’Azienda, che nel 2018 ha realizzato un valore della produzione di oltre 960 milioni di euro – commenta Giovanni Pavesi, direttore generale dell’ULSS 8 Berica –. Numeri importanti, che mettono in luce l’attrattività delle nostre strutture, punto di riferimento per cittadini del territorio. Un fatto che ci rende orgogliosi e nel contempo ci responsabilizza a fare sempre di più”.

TEATRO
ADC
UNICHIMICA
VICENZAWELFARE
AIM MI RIFIUTO
AIM PARCHEGGI
CPV

Potrebbe interessarti anche:

TEATRO
ADC
VICENZAWELFARE
UNICHIMICA
AIM MI RIFIUTO
Vai alla barra degli strumenti